downloadLotta contro il razzismo, gli stereotipi e la discriminazione: questi gli obiettivi di Comics for equality, il progetto che ha istituito il ‘Primo Premio Europeo per il miglior fumetto inedito di artista migrante’ e che, a sua volta, è stato premiato nell’ambito dell’Intercultural Innovation Award 2014. Ne parliamo con Marta Meloni dell’Associazione Africa e Mediterraneo, referente del progetto.

Come e perchè nasce il progetto ‘Comics for equality’? 

Il progetto nasce come naturale evoluzione del lavoro dell’Associazione Africa e Mediterraneo, che da 15 anni lavora nel campo dell’intercultura, dell’arte e del fumetto a livello nazionale e internazionale. Con Comics for Equality volevamo dedicarci alla scena artistica europea cercando di dare voce alle esperienze di migranti e seconde generazioni, coinvolgendoli nella costruzione di una campagna europea sull’antirazzismo e contro le discriminazioni. Volevamo dunque coinvolgere direttamente giovani migranti in un lavoro europeo di comunicazione e lavoro con i giovani, utilizzando il fumetto quale strumento di didattica interculturale.

Il progetto ha previsto tra le sue attività l’istituzione del ‘Primo Premio Europeo per il miglior fumetto inedito di artista migrante’. Chi è stato il vincitore e secondo quali criteri è stato premiato?

Il Primo premio per il migliore fumetto inedito di artista migrante ha visto la partecipazione di più di 40 artisti di più di 20 paesi europei che hanno inviato più di 50 fumetti (tutti visionabili sul sito www.comix4equality.it in 9 lingue differenti). Il concorso ha premiato 6 vincitori, 3 per il Premio della giuria e 3 per il Premio del pubblico: “Burocrazy” – Angela Wanjiku Njoroge, “I Boomerang, in tre capitoli” – Corsino (Daniel López Bončina), “Helver, my first ROMmate” – Elena Vitagliano, “È sbagliato usare stereotipi del proprio paese a vostro vantaggio?” – Mari Ahokoivu, “Come il sig. Nero diventò blu” – Dmitry Yagodin, “Il Problema” – Thomas Cuschieri. Per quanto riguarda il Premio del pubblico, i 3 vincitori sono stati gli autori dei fumetti più votati online durante tutto l’arco del concorso (i fumetti hanno totalizzato quasi 7000 voti in soli 5 mesi). Per quanto riguarda invece il Premio della giuria, composta da esperti internazionali nel campo dell’arte, del fumetto e dell’intercultura, i giurati si sono soffermati sulla qualità e originalità artistica, sulla coerenza del fumetto con i temi del progetto e sulla qualità dello story-telling.

Comics for equality è stato premiato nell’ambito dell’Intercultural Innovation Award 2014, una partnership tra United Nations Alliance of Civilisations e il Gruppo BMW. Ci racconti di questa esperienza e quali sono stati i punti vincenti del progetto?

Il progetto è stato l’unica iniziativa italiana premiata nella cerimonia finale svoltasi a Bali in Indonesia alla presenza del Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon, selezionata tra più di 600 progetti in tutto il mondo. Il progetto è stato scelto sia per il suo lavoro con arte e Intercultura, sia per l’uso dei social media quali strumenti fondamentali per la promozione a livello europeo. Per noi tutti di Africa e Mediterraneo, questo premio ha significato molto e ci sta dando grandi soddisfazioni. Infatti, il premio è l’inizio di un percorso annuale di mentoring e formazione svolto da esperti internazionali nel campo del cultural management e del fundraising. Tutti gli enti coinvolti nel premio, UNAOC e BMW Group, sono rappresentati da persone molto professionali e disponibili che ci stanno aiutando giorno per giorno a migliorare le nostre attività e competenze. Il premio è stato anche l’occasione per incontrare altri progetti e persone stupende da ogni parte del mondo, con i quali stiamo condividendo esperienze e momenti davvero interessanti!

Progetti per il futuro: in cantiere una nuova edizione di Comics for equality?

Il progetto per la seconda edizione di ComiX4= è già pronto! Siamo alla ricerca di enti finanziatori che abbiano voglia di costruire con noi una nuova campagna europea, con e per i giovani, contro il razzismo e ogni forma di discriminazione. Il progetto ha già avuto l’adesione di tanti partner, oltre quelli storici, con i quali speriamo di replicare le attività di progetto in un prossimo futuro.

www.comix4equality.eu

Segui Comix4equality su Facebook 

 

Condividi