Dal 2005 ad oggi sono 3.749 le persone, migranti e rifugiati, assistite da Programma integra. Nel solo 2014 hanno usufruito di uno dei servizi o progetti della cooperativa 762 nuovi destinatari. Tra i servizi offerti: sostegno socio-legale, orientamento lavorativo, counseling, mediazione socio-abitativa e interculturale. In 59 sono stati inseriti in tirocini formativi nelle aziende del territorio e in 11 hanno ottenuto un contratto di lavoro. A queste attività si aggiungono quelle di formazione e aggiornamento professionale che hanno riguardato i professionisti del sociale, per un totale di 89 formati, e quelle di informazione attraverso il sito web www.programmaintegra.it che ha avuto oltre 110mila lettori. Questi i principali risultati di un anno di attività – il 2014 – contenuti nel 2° Bilancio sociale di Programma integra.

Sono 4 le aree di intervento attraverso cui Programma integra realizza la sua missione, ognuna finalizzata a rispondere ai bisogni di specifici portatori di interesse.

L’area dei Percorsi di inclusione sociale si rivolge ai migranti, richiedenti e titolari di protezione internazionale, e minori stranieri non accompagnati con servizi di assistenza socio-legale, orientamento al lavoro, percorsi individuali, di gruppo e di counseling, corsi di lingua italiana e di formazione professionale, servizi di mediazione linguistico-culturale, mediazione sociale in ambito abitativo e supporto all’auto imprenditorialità. Nel 2014 i percorsi di inclusione sociale hanno riguardato 762 nuovi destinatari di cui 484 assistiti dal servizio socio-legale e 261 dal servizio di orientamento al lavoro. In 59 hanno partecipato a tirocini formativi attivati in una delle aziende del territorio romano con cui PI collabora e sono 11 i contratti di lavoro attivati a seguito dell’esperienza di tirocinio.

L’area Promozione della collaborazione, della conoscenza e dell’innovazione tra gli operatori offre corsi di formazione e aggiornamento, promuove e realizza attività di ricerca e scambio di buone pratiche. Nel 2014 quest’area, di più recente istituzione, ha realizzato 3 corsi di formazione e formato un totale di 89 professionisti del sociale tra cui: mediatori interculturali, operatori sociali, psicologi, insegnanti di lingua italiana L2. Inoltre sono stati avviati 3 nuovi progetti di scambio di buone pratiche a livello europeo di cui Programma integra è partner.

L’area Coinvolgimento della comunità nella sfida dell’integrazione realizza azioni di informazione e sensibilizzazione rivolte alla cittadinanza e agli operatori economici del territorio. Tra i servizi che fanno capo a questa area troviamo il sito web www.programmaintegra.it la cui veste grafica nel 2014 è stata completamente rinnovata e che ha avuto 9mila lettori al mese, la maggioranza dei quali provenienti dalle grandi città italiane e interessati alle tante notizie pubblicate quotidianamente in tema di aggiornamento giuridico, formazione, bandi e concorsi. Lo scorso anno la cooperativa ha organizzato 7 iniziative finalizzate all’informazione e sensibilizzazione rivolte alla cittadinanza. Tra queste, ricordiamo la prima conferenza cittadina ‘Cosmocity – Migraizoni, religioni e città interculturali’ con la partecipazione, tra gli altri, dei rappresentati delle principali comunità religiose della città.

L’area Sostegno alle istituzioni nella progettazione ad alto impatto offre assistenza tecnica all’amministrazione locale nella progettazione, gestione, monitoraggio e rendicontazione di interventi innovativi di inclusione sociale per migranti e rifugiati. Nel 2014 Programma integra per l’amministrazione locale di Roma Capitale ha gestito il sistema di monitoraggio e controllo finanziario dello SPRAR – Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati e ha proseguito il lavoro di gestione dei contenuti del sito web del Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute che si è concluso a giugno.

Oltre a riportare i risultati di un anno di attività, il Bilancio sociale fornisce informazioni sulla composizione delle risorse economiche e sul loro allocamento. Si sottolinea che il 60% di esse è stato destinato alla gestione di servizi e progetti facenti capo all’area Percorsi di inclusione sociale e quindi a supportare i percorsi di integrazione di migranti e rifugiati.

Bilancio sociale 2014

Guarda l’infografica del Bilancio sociale 2014

Leggi anche:
I risultati di 1 anno di attività: online il 1° Bilancio sociale di Programma integra

Condividi