Lo scorso anno nel nostro Paese sono giunti oltre 180mila migranti, registrando un aumento del 18% rispetto al 2015. Mentre, in Grecia gli arrivi di migranti sono diminuiti del 79%. Questi alcuni dati elaborati da Frontex – Agenzia per il controllo delle frontiere esterne dell’UE.

I migranti che hanno raggiunto l’Europa nel 2016 sono stati 364mila, un dato diminuito di circa due terzi rispetto al 2015.

Si sono registrati in Grecia 182.500 arrivi, il 79% in meno rispetto allo scorso anno, grazie all’accordo tra UE e Turchia. Brusco calo anche nella rotta balcanica, dove si è passati dai 764.000 arrivi del 2015 a 123.000, unico aumento, è quello nella rotta centro mediterranea.

I migranti giunti nel 2016 in Italia sono stati 181.436, registrando un aumento del 18% rispetto al 2015 (153.842). Il picco di arrivi si è registrato lo scorso ottobre con 27.384 migranti, un dato tre volte superiore a quello registrato nel 2015, durante il quale gli arrivi erano stati solo 8.915.

Nel 2016, secondo Frontex, sono stati 503.700 i migranti che hanno attraversato illegalmente le frontiere dell’Unione europea, di cui 364.000 via mare.

Frontex_comunicato stampa

Leggi anche:

Frontex: nel 2015 segnalati 12mila trafficanti di esseri umani

Protezione internazionale: in Italia presentate oltre 80mila richieste nel 2015