Due milioni di euro per sostenere la nascita e lo sviluppo di idee e progetti imprenditoriali innovativi da parte delle donne, promuovendo la creatività e la valorizzazione del capitale umano femminile. Questo l’obiettivo della 3^ edizione del bando regionale ‘Innovazione Sostantivo Femminile’. Scadenza per l’invio delle domande: ore 17,00 del 31 ottobre 2017.

Dopo il successo delle due precedenti edizioni, che hanno permesso il finanziamento di 83 progetti imprenditoriali, il bando 2017  della Regione Lazio per la promozione dell’ imprenditoria femminile, amplia la platea potenziale delle beneficiarie, elevando la dotazione dell’avviso a due milioni di euro.

Potranno partecipare al bando:

  • libere professioniste
  • imprese al femminile già costituite (micro, piccole e medie imprese e società tra professionisti in cui il titolare sia una donna)
  • società di capitali le cui quote siano, per almeno 2/3, in possesso di donne e rappresentino almeno i 2/3 del totale dei componenti dell’organo di amministrazione
  • cooperative o società di persone in cui il numero di donne socie sia almeno il 60% della compagine sociale.

Saranno finanziabili i progetti che includano la realizzazione di nuovi prodotti o servizi tramite l’utilizzo delle nuove tecnologie e che siano coerenti con le aree di specializzazione della Smart Specialization Strategy regionale.  Potranno inoltre ottenere le agevolazioni del bando i progetti che abbiano come obiettivo la Social Innovation, ovvero che presentino soluzioni tecnologiche ai problemi dovuti al cambiamento della società.

L’edizione di quest’anno, per garantire una giusta distribuzione dei contributi, stabilisce come segue la ripartizione della dotazione economica totale tra le diverse province del Lazio:

  • € 200.000 per i progetti della provincia di Rieti
  • € 250.000 per i progetti della provincia di Viterbo
  • € 300.000 per i progetti della provincia di Frosinone
  • € 300.000 per i progetti della provincia di Latina
  • € 300.000 per i progettti della provincia di Roma e € 650.000 euro per quelli provenienti da Roma Capitale.

Il contributo erogato sarà a fondo perduto fino ad un massimo del 70% delle spese ammissibili e comunque mai superiore a € 30.000,00 .

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 9,00 del 24 aprile 2017 e fino alle ore 17,00 del 31 ottobre 2017, secondo le modalità stabilite dal bando.

Per informazioni:

Numero verde 800.280.320
e-mail: info.isf@biclazio.it
www.biclazio.it

Condividi