Proseguono a Bracciano (RM) e Frosinone le formazioni rivolte agli operatori sanitari, promosse dal progetto FARI – – Formare Assistere Riabilitare inserire, realizzato a Roma da Azienda Sanitaria Locale Roma 1 – Centro Salute per Migranti forzati (SaMiFo) in collaborazione con Programma integra, Associazione Centro Astalli, CeSPI – Centro Studi di Politica, CRS Cooperativa Roma Solidarietà. Aperte le iscrizioni

Gli incontri hanno l’obiettivo di approfondire la conoscenza degli operatori sul tema della vulnerabilità psicosanitaria dei richiedenti o titolari di protezione internazionale, con una particolare attenzione alla tutela della salute mentale e si propongono di fornire gli strumenti indispensabili a favorire e migliorare il servizio di assistenza.

Il corso, dal titolo ‘Migranti forzati: vulnerabilità post traumatica e disagio psicosanitario grave’, dopo le edizioni di Roma, Rieti, Latina e Viterbo, è ora a disposizione anche degli operatori sanitari di Frosinone (11 maggio 2017) e di Bracciano – RM (12 maggio 2017).

La durata delle formazioni è di 6 ore, dalle ore 8,30 alle 14, 30, l’accesso è gratuito e numero chiuso, per un massimo di 100 persone. Per partecipare è necessario inviare all’indirizzo e-mail: formazione.fari@aslroma1.it, la scheda di adesione, relativa all’incontro che si terrà nella sede del proprio territorio di appartenenza.

Programma e scheda di iscrizione sede di Frosinone
Programma e scheda di iscrizione sede di Bracciano (RM)

Per informazioni:

Segreteria organizzativa
Mario Polverino
telefono: 0677303070 – 3282679017
e-mail: formazione.fari@aslroma1.it

Leggi anche:

Rifugiati e disagio mentale: formazione per operatori sanitari a Roma, Rieti, Latina e Viterbo

http://www.programmaintegra.it/wp/2017/03/rifugiati-e-disagio-mentale-formazione-per-operatori-sanitari-a-roma-rieti-latina-e-viterbo/