Realizzare a Roma attraverso le organizzazioni di volontariato progetti di pubblica utilità per l’accoglienza a persone con bisogni speciali, questo è l’obiettivo dell’avviso pubblico emanato dal Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute di Roma Capitale che mette a disposizione 700.000 euro.  Aperto l’invio delle proposte per iniziative che riguarderanno quattro aree di intervento. Scadenza per la presentazione delle domande: ore 12,00 del 22 giugno 2017.

L’ Avviso Pubblico, finalizzato alla realizzazione di progetti di pubblica utilità sul territorio di Roma Capitale, aventi ad oggetto attività di accoglienza di persone con bisogni speciali per la prosecuzione del Giubileo Straordinario della Misericordia, intende agire nei seguenti quattro ambiti di intervento:

  • volontariato Municipale. Promozione e sostegno di attività intergenerazionali rivolte dai minorenni agli anziani allo scopo di sviluppare politiche di sostegno nel contesto familiare, relazionale e territoriale, rafforzando i servizi di prossimità e socialità anche a sostegno delle marginalità italiane e straniere
  • tutori volontari. Attività volte alla promozione, al supporto all’operatività e alla costruzione di reti per la figura del Tutore Volontario, anche con riferimento ai minori stranieri non accompagnati e mediante la collaborazione con le realtà istituzionali competenti (Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza e Autorità Giudiziaria) e con l’Amministrazione Capitolina
  • volontariato solidale. Integrazione multietnica e promozione della cittadinanza attiva a sostegno di cittadini italiani e stranieri attraverso prestazioni rese in qualità di volontari a favore della comunità e della cura del territorio cittadino, con particolare ma non esclusivo riferimento ai richiedenti asilo ospiti dei Centri Sprar.
  • volontariato per i senza dimora. Aiuto e sostegno alle procedure volte a garantire alle persone senza dimora o non iscrivibili all’indirizzo di precaria abitazione presenti abitualmente nel territorio di Roma Capitale l’esercizio del diritto alla residenza anagrafica presso l’indirizzo di Via Modesta Valenti, mediante attività di ascolto, indirizzamento, mediazione culturale, eventuale domiciliazione postale, anche in raccordo con gli uffici municipali.

I progetti avranno la durata massima di 12 mesi, a decorrere dalla sottoscrizione della convenzione. Possono rispondere all’Avviso esclusivamente le organizzazioni di volontariato che posseggano i requisiti stabiliti dal bando.

Il valore complessivo dell’Avviso è di € 700.000. Sarà finanziato fino al 75% del valore complessivo del progetto, al netto delle eventuali decurtazioni operate dalla Commissione di valutazione. Il valore massimo dei progetti che saranno accolti è ripartito come segue:

  • progetti di ‘piccola dimensione’, presentati anche da singole organizzazioni di volontariato: valore massimo pari a € 12.000,00
  • progetti di ‘media dimensione’, presentati da ‘Organizzazioni di Rete’ costituite da minimo due organizzazioni di volontariato: valore massimo pari a € 20.000,00
  • progetti di ‘grande dimensione’, presentati da ‘Organizzazioni di Rete’costituite da minimo tre organizzazioni di volontariato: valore massimo pari a € 26.000,00.

La domanda di partecipazione dovrà pervenire entro le ore 12,00 del 22 giugno 2017 presso l’ Ufficio Protocollo di Roma Capitale – Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute – Viale Manzoni 16 – 00185 Roma, tramite le seguenti 3 opzioni:

  1. servizio postale a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento,
  2. corrieri privati o agenzie di recapito autorizzati,
  3. consegna a mano.

Bando e allegati