Sono oltre 30 i candidati ad “entrare negli scaffali” della biblioteca della FEM Human Library che si svolgerà il 30 maggio 2020 al Palazzo delle Esposizioni di Roma. Saranno uomini e donne con età ed esperienze diverse, provenienti da molti paesi. Un gruppo molto eterogeneo di persone, con l’intento comune di raccontare ai visitatori dell’importante Museo di Roma, una storia che possa favorire il dialogo, ridurre i pregiudizi e avvicinare mondi diversi.

Mediatore interculturale, ricercatore, medico, scrittore, educatore, poeta, counselor, giornalista, operatore sociale, artigiano, receptionist, insegnante, studente, aiuto-cuoco, praticante avvocato, assistente domiciliare, queste e altre sono le professioni degli aspiranti “libri viventi”. Sono 12 donne e 18 uomini di età compresa tra i 20 e i 68 anni, provenienti da Italia, Moldavia, Afghanistan, Egitto, Mali, Togo, Camerun, Bangladesh, Albania, Nigeria, Polonia, Romania, Ucraina, Costa D’Avorio, Palestina, Somalia, Turchia, Libano, Senegal, Eritrea. Tutti portatori di storie interessanti ed emozionanti, che sorprenderanno e coinvolgeranno tutti coloro che nel pomeriggio del 30 maggio 2020 faranno ingresso al Palazzo delle Esposizioni di Roma.

Dopo l’individuazione dei candidati, le attività previste per la realizzazione della Human Library a Roma approdano alla fase di formazione che si snoderà in 4 incontri che si svolgeranno tra marzo e aprile. La conduzione, a cura dei formatori professionisti dell Fondazione Empatia Milano (FEM), trasmetterà ai “libri viventi” le tecniche di narrazione atte a valorizzare la storia da raccontare e a rendere il momento di incontro ancora più suggestivo e partecipato.

La FEM Human Library è una metodologia promossa da Fondazione Empatia Milano (FEM) nell’ambito del progetto “DISTINTI MA NON DISTANTI – I valori custoditi dalla cultura buddista come mezzo per abbattere i confini interiori e rendere la diversità una grande ricchezza” finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

 

Leggi anche:

Comunicare le migrazioni: vuoi raccontare la tua storia e entrare a far parte di una Human Library? Programma integra ti sta cercando.

Condividi