Programma integra avvia un nuovo servizio di mediazione linguistico-culturale con modalità “a distanza” per facilitare l’operato di tutte le organizzazioni che quotidianamente svolgono il loro lavoro a contatto con cittadini stranieri.

 

 

L’obiettivo del servizio, erogato in modalità “a distanza” è quello di accompagnare la relazione tra i cittadini stranieri e i vari contesti di cura e di assistenza e rendere possibile una comunicazione più efficace anche in questo periodo di emergenza sanitaria.

Il servizio mette a disposizione uno staff di mediatori di comprovata esperienza che coprono, oltre alle lingue veicolari Inglese e Francese, un ampio spettro di lingue, tra cui: spagnolo, portoghese, urdu, hindi, punjabi, bangla, arabo, cinese, russo, ucraino, somalo, tigrino, amarico, wolof, bambara, pidgin english, mandinka, pulaar, pashtu, romeno, moldavo.

Gli interventi di mediazione, che avverranno tramite telefono o app per videochiamate, potranno essere programmati con l’invio della Scheda richiesta_ mediazioni a distanza all’indirizzo email: l.antonini@programmaintegra.it.

Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 18,00.

Per maggiori informazioni su attivazione e costi:

email:l.antonini@programmaintegra.it

Condividi