Analizzare e combattere il processo di radicalizzazione online nelle città di Roma, Nizza, Strasburgo, Stoccolma e Elche, attraverso la realizzazione di una campagna di comunicazione e iniziative di sensibilizzazione sia online che offline. Questo il principale obiettivo del progetto OPEN – Leveraging the pOtentialities of New media and ProactivE CSOs and grass root movements to overcome Islamic radicalization oNline, finanziato dal programma REC – Rights Equality and Citizenship, di cui Programma integra è partner.

Avviato a dicembre 2019 il progetto OPEN è coordinato da Ares 2.0, una società italiana specializzata nella ricerca sociale ed economica, nell’attività di comunicazione sociale, management di progetti complessi e formazione, con un partenariato composto da 5 organizzazioni di quattro paesi europei: Italia, Spagna, Germania e Francia.

Nell’arco di 2 anni di progetto saranno realizzate: una campagna di comunicazione e una serie di iniziative che hanno come obiettivo il contrasto al fenomeno del radicalismo, rivolgendosi direttamente al mondo dei giovani islamici residenti in contesti caratterizzati da forte esclusione sociale.

In questa prima fase del progetto, il partenariato ha realizzato un piano di ricerca-azione volto a comprendere le modalità di interazione tra i giovani islamici residenti in aree svantaggiate, e ad indagare e delineare un quadro europeo della propaganda musulmana online (soprattutto nelle regioni di riferimento), attraverso l’individuazione di contenuti online che incitano alla radicalizzazione, presenti principalmente su Facebook e Youtube.

Il progetto intende costruire insieme con le comunità locali e la società civile strumenti di interazione sociale alternativa in grado di promuovere nuove forme di aggregazione che allontanino il rischio di radicalizzazione.

Per maggiori informazioni consulta la scheda progetto

Leggi anche:

Progetti UE: una fotografia aggiornata delle attività realizzate da Programma integra in ambito europeo

Condividi