Si è avviato il 14 settembre il corso di coding organizzato nell’ambito del progetto YMC-I: Young Migrants Integration improving Coding and digital skills, finanziato dalla King Baudouin Foundation di cui Programma integra è capofila.

l progetto YMC-I non si è mai fermato in questi mesi al fine di preparare, i giovani migranti coinvolti, alle prossime grandi sfide poste dal mercato del lavoro attraverso un percorso formativo relativo al coding e la consulenza al lavoro offerta on-line.

Nel 2016 la Commissione Europea affermava che ‘all’interno dell’Unione mancano e mancheranno le competenze di base della programmazione informatica (coding). Si prevede la necessità di 900.000 professionisti delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione entro il 2020’.

Il tema del coding non è nuovo in Europa ma in Italia è raro sentirne parlare. Le nuove professionalità digitali diventano però sempre più richieste e il loro punto di forza consiste nel basarsi su competenze concrete, che permettono a chiunque di ottenere dei risultati, anche senza il conseguimento di una laurea.

12 partecipanti provenienti da 8 Paesi differenti compongono la classe virtuale, tutti hanno in comune il desiderio di proseguire il proprio progetto di inclusione con consapevolezza e con la volontà di acquisire maggiori competenze nell’ambito dell’IT.

La formazione avrà una durata totale di 150 ore e si concluderà il prossimo 29 ottobre ed è realizzata da BC soft – Consulenza sistemi informatici.

 

Condividi