Favorire il processo di integrazione e l’autonomia di vita di ragazzi di età compresa tra i 16 e i 21 anni, attraverso un sistema multidimensionale di presa in carico e di accompagnamento socio-legale e psicologico e la costruzione di solidi legami con la comunità ospitante. Questo l’obiettivo del progetto La penisola che c’è, finanziato dalla dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con il fondo dell’otto per mille dell’IRPEF, di cui Programma integra è partner.

Il progetto, avviato lo scorso ottobre, prevede la realizzazione delle sue attività nei territori di: Roma, Milano, Lecce, Gorizia, Udine, Trieste.

In particolare, nel territorio romano si realizzeranno le seguenti azioni:
1. Orientamento e assistenza legale:
Attività di informazione, orientamento e assistenza legale (supporto per la conversione del permesso di soggiorno, preparazione alla Commissione Territoriale, informativa sui diritti specifici, ecc.).

2. Orientamento e assistenza sociale:

  • Orientamento all’istruzione e accompagnamento all’autonomia lavorativa: realizzazione di iter specifici a supporto della frequenza scolastica e di attività extra scolastiche; sostegno nella realizzazione di percorsi mirati di alternanza scuola-lavoro e di esperienze di servizio civile; elaborazione del bilancio delle competenze e del carrer plan; realizzazione di laboratori di orientamento al lavoro e per l’apprendimento della lingua italiana; iscrizione a formazioni professionalizzanti; attivazione di tirocini formativi.
  • Orientamento e accompagnamento all’autonomia alloggiativa: facilitazione della ricerca di opportune soluzioni alloggiative; realizzazione di percorsi in strutture di semi-autonomia o in centri di sgancio; supporto per spese di affitto, utenze, mobilio; facilitazione di esperienze di co-housing.

3. Corsi di lingua italiana, alfabetizzazione ed educazione civica: realizzazione di corsi di lingua italiana e alfabetizzazione con la metodologia C.L.I.O

4. Percorsi di riabilitazione psico-sociale:

  • percorsi di supporto individuale e di gruppo condotti da psicologi ed educatori e coadiuvati da mediatori culturali; realizzazione di laboratori espressivi e ricreativi attraverso la musica, la scrittura creativa, la fotografia.

I destinatari del progetto sono minori stranieri non accompagnai o giovani adulti di età compresa tra i 16 e i 21 anni, in possesso di una delle seguenti tipologie di permesso di soggiorno: richiesta di asilo, asilo, protezione sussidiaria, protezione umanitaria, casi speciali (sia per regime intertemporale che per protezione sociale), protezione speciale, minore età, motivi di studio, motivi di lavoro, attesa occupazione, affidamento.

Per la segnalazione di possibili destinatari del progetto presenti a Roma, nell’ambito delle attività di orientamento all’istruzione accompagnamento all’autonomia lavorativa, è necessario compilare la scheda di adesione e inviarla all’indirizzo email: comunicazione@programmaintegra.it.

Il progetto è coordinato dal CIR-Consiglio Italiano per i rifugiati, con un partneriato composto da: Programma integra, Civico Zero (Roma), Save the Children e Fondazione Franco Verga.

Per informazioni:
E-mail: comunicazione@programmaintegra.it

 

 

Condividi