bandiera_europaIl Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione Generale dell’Immigrazione e delle Politiche di integrazione ha pubblicato un avviso multi-azione, a valere sul FAMI – Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione, per la realizzazione di piani d’intervento regionali per l’integrazione dei cittadini di paesi terzi. Scadenza per la presentazione delle domande: 20 luglio 2016.

L’ avviso, rivolto alle Regioni e alle Province Autonome, è volto alla realizzazione di piani d’intervento regionali per l’integrazione dei cittadini di paesi terzi.

Le azioni ammissibili sono:

  • O1 – qualificazione del sistema scolastico in contesti multiculturali, anche attraverso azioni di contrasto alla dispersione scolastica. Dotazione finanziaria complessiva: € 13.000.000;
  • O2 – promozione dell’accesso ai servizi per l’integrazione. Dotazione finanziaria complessiva: € 13.000.000;
  • O3 – servizi di informazione qualificata, attraverso canali regionali e territoriali di comunicazione. Dotazione finanziaria complessiva: € 2.000.000;
  • O4 – promozione della partecipazione attiva dei migranti alla vita economica, sociale e culturale, anche attraverso la valorizzazione delle associazioni. Dotazione finanziaria complessiva: € 3.000.000.

Sono ammesse a presentare proposte progettuali, a valere sul presente avviso, in qualità di capofila di soggetto proponente unico o associato esclusivamente le Regioni ordinarie, le Regioni a Statuto speciale e le Province autonome.

Ogni Regione/Provincia autonoma è chiamata a presentare un unico piano d’intervento, la cui struttura si articoli in una o più delle azioni ammissibili a valere sul presente avviso, per ciascuna delle quali dovrà presentare una sola specifica proposta progettuale.

Le allocazioni finanziarie previste per ogni Regione/Provincia autonoma derivano dalla somma di un contributo fisso e di un contributo variabile, quest’ultimo determinato sulla base di indicatori di riparto specifici, reputati rappresentativi del sistema dei potenziali destinatari delle singole azioni ammissibili, così come descritti dall’avviso.

Le domande di partecipazione potranno essere presentate unicamente online a partire dalle ore 13,00 del 18 maggio 2016 ed entro le ore 16,00 del 20 luglio 2016.

Avviso e allegati
www.interno.governo.it

 

 

Condividi