In Italia sono 3.231 i Comuni che accolgono richiedenti asilo sul proprio territorio. Lo scorso anno sono state presentate nel nostro paese 123.600 domande di protezione internazionale, registrando un aumento del 47% rispetto al 2015. I migranti accolti risultano essere oltre 200mila. Questi alcuni dati emersi dal Rapporto sulla Protezione Internazionale 2017, realizzato da Anci, Caritas italiana, Cittalia, Fondazione Migrantes, Servizio Centrale Sprar, in collaborazione con Unhcr.
Accoglienza
Negli ultimi 5 anni sono quintuplicati i richiedenti asilo accolti nella rete Sprar, passando dalle 16.844 presenze del 2012 alle 188.084 nel 2016.
In Italia al 31 luglio 2017 sono ospitati 205mila migranti, 158.607 sono accolti in centri di accoglienza straordinaria (Cas) e 31.313 dagli Sprar. In termini assoluti le regioni più coinvolte nell’accoglienza sono Lombardia (13,2%) e Campania (9,3%), ma è in Toscana ed Emilia – Romagna che si è quasi pienamente realizzato il principio dell’accoglienza diffusa sostenuto dall’Anci e perseguito grazie agli accordi con il Viminale: in Toscana infatti l’83% dei Comuni accoglie richiedenti asilo mentre in Emilia-Romagna il 78,1%.

A livello nazionale l’accoglienza diffusa dello Sprar è presente nel 51,4% dei Comuni con meno di 5mila abitanti. Altro apporto considerevole è quello della rete diocesana, che da sola accoglie 23.365 persone su tutto il territorio nazionale.

Protezione internazionale
Nel 2016 sono state presentate complessivamente 123.600 domande di protezione internazionale (+47% rispetto al 2015).
I primi cinque Paesi di origine sono in ordine: Nigeria (27.289), Pakistan (13.510), Gambia (9.040), Senegal (7.723) e Costa d’Avorio (7.419). I dati sulle richieste di asilo registrano un ulteriore incremento nei primi 6 mesi del 2017, pari al 44% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Le domande esaminate dalle Commissioni territoriali nel 2016 sono state oltre 91mila con un esito positivo nel 40,2%, mentre i dinieghi sono stati il 56,2%. Nel primo semestre del 2017 le domande complessivamente esaminate ammontano a 41.379; circa 4,3 su 10 hanno avuto esito positivo (status di rifugiato: 9%; protezione sussidiaria: 9,8%; permesso per motivi umanitari: 24,5%). Per il 51,7% l’esame si è concluso con un diniego.

Minori stranieri non accompagnati
Al 25 ottobre 2017 sono sbarcati sulle nostre coste 14.579 minori (in tutto il 2016 erano stati 25.846). Il 93,2% sono minori soli. La maggior parte proviene da Guinea, Costa d’Avorio, Bangladesh. Al 30 settembre 2017 sono 18.491 i minori stranieri non accompagnati in Italia, accolti in 2.039 strutture.

Rapporto sulla Protezione Internazionale 2017_sintesi

Leggi anche:

Protezione internazionale: in Italia presentate oltre 80mila richieste nel 2015