Con il contributo all’affitto, che si unisce alle attività di orientamento e inserimento, il progetto Never Alone fornisce un supporto completo per i suoi beneficiari sulla strada verso l’autonomia. A Roma sono 14 i ragazzi che fino ad oggi hanno beneficiato di un sostegno per il pagamento delle spese dell’affitto. Un passo in più verso l’integrazione.
Orientamento, formazione, inserimento lavorativo e sostegno per la ricerca casa. Questi sono gli elementi per un’integrazione efficace che da sempre Programma integra mette in campo così com’è successo con il progetto Never Alone; un’iniziativa sperimentale voluta da un gruppo di Fondazioni private per attuare interventi organici al fine di sostenere l’inclusione di minori stranieri non accompagnati e giovani migranti.

Il progetto, a dimensione nazionale con Catania e Torino, che volge alla sua fase conclusiva e vede Programma integra come uno dei partner romani dell’iniziativa, responsabile delle attività di inserimento lavorativo e di sostegno all’autonomia abitativa. Le attività per la ricerca casa prevedono un contributo per il sostegno delle spese d’affitto per 20 beneficiari. Fino ad ora sono stati 14 i ragazzi che hanno ricevuto il contributo, tutti neo maggiorenni, tutti entrati in Italia da minori soli. Tre dei ragazzi coinvolti sono stati sostenuti per il pagamento delle spese per l’inserimento in un appartamento privato, un ragazzo è stato inserito in una coabitazione e per dieci di loro è stato erogato un contributo a sostegno di percorsi già avviati di “semi autonomia” nell’ambito di appartamenti condivisi. Tutti i ragazzi sono inseriti in un tirocinio lavorativo o hanno già un contratto di lavoro; condizioni essenziali per un’integrazione efficace e sostenibile nel tempo.

Il progetto Never Alone ha l’obiettivo di accompagnare i minori stranieri non accompagnati e i neo maggiorenni (17-19 anni), accolti a Torino, Roma e Catania, in percorsi specifici di formazione e avviamento all’autonomia sociale e lavorativa, con particolare attenzione a tutte le componenti dell’inclusione e dell’integrazione. Il progetto è co-finanziato da Compagnia di San Paolo, Fondazione Cariplo, Enel Cuore Onlus, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, Fondazione CON IL SUD e Fondazione Monte dei Paschi di Siena.

Leggi anche:

Grandi Hotel della Capitale ospitano 23 tirocini formativi per i giovani migranti, selezionati dal progetto Never Alone

Dreams & Selfies: bilanci di competenza attraverso la fotografia partecipativa. Nuova attività di Programma integra per il progetto NEVER ALONE

Condividi