Find more about the activities in the Social Inclusion Area

Programma integra sviluppa e realizza interventi a favore di migranti e richiedenti e titolari di protezione internazionale, offrendo servizi di assistenza socio-legale, orientamento al lavoro, percorsi individuali e di gruppo di counseling, corsi di lingua italiana e di formazione professionale, servizi di mediazione linguistico-culturale, mediazione sociale in ambito abitativo e supporto all’autoimprenditorialità.

Gli interventi sono curati da un’equipe di professionisti del sociale che, con una metodologia modulare e integrata, individuano per ogni destinatario un insieme personalizzato di servizi e lo accompagnano nel suo percorso di autonomia sociale.

Completed Projects

Training and supervision course for social and public workers involved in the migrant services

The project aims at to strengthen the skills and improve the knowledge of public and social workers involved in the services addressed to migrants, asylum seekers and refugees. The project is financed by the fund ‘Municipalities of the Lazio Region that adhere to SPRAR – The Protection System for Asylum Seekers and Refugees’.

Go to the project tab

Friendly Hospital for migrant women – health has no race

Friendly hospital for migrant women project – health has no race seeks to facilitate access and use of health care services for migrant women, through the activation of organisational and welfare processes, aimed at guaranteeing the principle of inclusion, as well as improving the quality of health care assistance. The project is co-funded by TIM foundation.

Go to the project tab

Percorsi 2 – Labour integration for unaccompained minors (Integrazione socio-lavorativa per minori stranieri non accompagnati)

The project aims at the development of integrated pathways for socio-economic inclusion of young migrants, in order to support them in the enhancement of their skills and competences.
The initiative is promoted by ANPAL Servizi S.p.a. on behalf of the Ministry of Labor and Social Policies – General Directorate of Immigration and integration policies (CUP: I56D15000350001 ”Funded with PON INCLUSION – FSE 2014-2020”).

Go to the project tab

NEVER ALONE – Reception and support of unaccompanied minors and young foreigners who arrive to Italy alone

The NEVER ALONE project aims at supporting unaccompanied foreign minors and youngsters who have just come of age (17-19 years old) received in Turin, Rome and Catania, with specific training courses and pathways of working and social autonomy, with a particular attention at all the components of inclusion and integration such as the educational, training, welfare and social dimension. NEVER ALONE is co-funded by Compagnia San Paolo, Fondazione Cariplo, Enel Cuore Onlus, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, Fondazione con il sud and Fondazione Monte dei Paschi di Siena.

Go the project tab

FARI – Train Assist Rehabilitate Integrate

The FARI project, developed under the 2014 – 2020 Asylum Migration and Integration Fund, aims at providing effective answers to the physical and psychological needs of asylum seekers and international protection holders (minors included) living on the regional territory, through trial of healthy innovative and integrated models of intervention.

Go to the project tab

PRILS LAZIO – Plan for the Social and Linguistic Integration – Italian language courses

The PRILS LAZIO project was funded by AMIF – Asylum Migration and Integration Fund and it is aimed at guaranteeing social and linguistic integration of foreign third-countries nationals living our regional territory.  Within its framework, Programma integra has promoted 4 Italian language courses in Rome, level A1 and A2, aimed at migrants and refugees citizens, residing on our territory.

Go to the project tab

Service of linguistic and cultural mediation at the Immigration office at the prefecture of Rome


The service of linguistic and cultural mediation is one of the activities provided for by the project PRILS – Plan for the Social and Linguistic Integration, funded under the AMIF – Asylum Migration and Integration Fund. The PRILS project is intended to guarantee the linguistic and social integration of foreign citizens, minors included, coming from third Countries and residing on the regional territory. It provides for the increase of training services aimed at promoting knowledge and respect of the Integration agreement.

Go to the project tab

IPOCAD – Action 4 Promotion of an active involvement of migrants in the economic, social and cultural life, also through promotion of associations

IPOCAD project, co-funded by the European Commission and by the Ministries of Labour and Social services under the AMIF – Asylum Migration and Integration Fund 2014-2020, plans to promote actions, in order to achieve a successful governance of the labour and integration policies, which takes into account the peculiarity of migration and the local labour market. In particular, the IPOCAD project – action 4 aims at encouraging the participation of foreign citizens to the social and public life and at raising awareness within the reception community to facilitate acquaintance and mutual respect.

Go to the project tab

Servizio di mediazione linguistico-culturale presso lo Sportello Unico per l’Immigrazione della Prefettura di Roma


Il servizio di mediazione linguistico–culturale è una delle attività previste dal progetto PRILS – Piano di Integrazione Linguistica e Sociale, finanziato nell’ambito del FAMI – Fondo Asilo Migrazione e Integrazione. Il progetto PRILS è volto a garantire l’integrazione linguistica e sociale dei cittadini stranieri, anche di minore età, provenienti da Paesi terzi e residenti nel territorio regionale e prevede l’incremento di servizi formativi e mirati a promuovere la conoscenza e il rispetto del patto previsto dall’Accordo di integrazione attraverso la formazione, l’informazione e la mediazione linguistica culturale.

Vai alla scheda progetto

PRILS LAZIO – Piano di Integrazione Linguistica Sociale – Corsi di lingua italiana

Il progetto PRILS LAZIO è finanziato dal FAMI – Fondo Asilo Migrazione e Integrazione ed è finalizzato a garantire l’integrazione linguistica e sociale dei cittadini stranieri provenienti da Paesi terzi e soggiornanti nel territorio regionale. Nel suo ambito Programma integra ha promosso a Roma 4 corsi di lingua italiana di livello A1 e A2 rivolti a cittadini migranti e rifugiati, residenti sul territorio​. ​Lotto 1​ – ​ Municipio I e III del Comune di Roma Capitale.

Vai alla scheda progetto

Servizio di mediazione linguistico-culturale presso l’Azienda Ospedaliera San Camillo – Forlanini di Roma

Il servizio intende supportare le Unità Operative dell’Azienda Ospedaliera San Camillo-Forlanini di Roma nel rispondere ai bisogni dei cittadini con differenti background etnici e culturali, attraverso l’ausilio della mediazione linguistico-culturale, con prestazioni strutturate ad hoc per assolvere alle esigenze del centro ospedaliero romano.

Vai alla scheda progetto

Gestione del Centro cittadino per le migrazioni, l’asilo e l’integrazione sociale

Il Centro cittadino per le migrazioni, l’asilo e l’integrazione sociale di Roma Capitale è uno spazio polifunzionale dedicato ai temi della migrazione, della protezione internazionale, dell’inclusione sociale e dell’accoglienza, finanziato dal Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute . Al suo interno Programma integra gestisce i servizi a supporto dei processi di integrazione di migranti e rifugiati, organizza corsi di formazione per migranti e operatori del settore, convegni, seminari e attività di sensibilizzazione, gestisce le sale convegno e la segreteria del Registro pubblico dei mediatori linguistico-culturali, realizza il magazine di informazione sui temi della migrazione e l’asilo all’interno del sito programmaintegra.it.

Vai alla scheda progetto

INSIDE – InSerimento Integrazione NordSud inclusionE

INSIDE – InSerimento Integrazione NordSud inclusionE aims to realize a pilot action to test an intervention model of integration, empowerment and socio-economic inclusion, address to vulnerable migrants. The project is financed by the National Fund for Migration Policies, 2013 – Ministry of Labour and Social Welfare through ‘Italia Lavoro’.

Go to the project tab

‘Civico zero’ work scholarships 2015

‘Civico zero’ work scholarships 2015 is a project funded by the Social Cooperative ‘Civico Zero’ in collaboration with Save the Children – Italy, aimed at improving the direct knowledge of the world of work and promoting employment integration of foreign unaccompanied minors and young adults, including Roma children, through apprenticeship training opportunities.

Go to the project tab

Homefull

The project’s aim is to devise an innovative model of ‘generational encounter’, between young foreigners and italian elder people. The final objective is to experiment a co-housing path. Homefull is financed by Lazio region – Social policies, Security and Sport, area ‘Social Enterprise and Civil Service’ – Public Notice ‘Innova You: the new challenge of social innovation’.

Go to the project tab

Ordinaria integrazione (Ordinary Integration)

The project is financed by the Italian Minister of Interior and the European Commission under the European Refugee Fund (AP 2013). The initiative includes interventions to promote economic and social inclusion of international protection beneficiaries.

Go to the project tab

“Civico zero” and “Vie d’uscita” work scholarships 2014

“Civico zero” and “Vie d’uscita” work scholarships 2014 are projects funded by the Social Cooperative “Civico Zero” in collaboration with Save the Children – Italy, aimed at improving the direct knowledge of the world of work and promoting employment integration of foreign unaccompanied minors and young adults, including Roma children, through apprenticeship training opportunities.

Go to the project tab

Attivazione nel Lazio di presìdi operativi territoriali e servizi di mediazione interculturale – Roma e Viterbo

Le azioni di PRILS hanno l’obiettivo di contribuire al consolidamento dell’azione di sistema per l’attuazione del Piano Regionale di formazione linguistica, culturale e civica dei cittadini di Paesi terzi attraverso l’ attivazione nel Lazio di presìdi operativi territoriali e servizi di mediazione interculturale. I lotti di competenza sono quelli di: Viterbo (SUI – Sportello Unico per l’Immigrazione) e Roma 1 (CTP 2, CTP 4, CTP 5, CTP 20). Il progetto è realizzato in coordinamento con A.S.A.P. – Agenzia per lo Sviluppo delle Amministrazioni Pubbliche, nell’ambito del progetto ‘PRILS Lazio – Piano regionale d’integrazione linguistica e sociale degli stranieri nel Lazio” – finanziato dal FEI – Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di Paesi terzi – PROG. n. 106572.

Vai alla scheda progetto

Service of training, orientation and support for enterprise’s creation in the agricultural and food sector for third-country nationals

The service of training, orientation and support for enterprise’s creation in the agricultural and food sector for third-country nationals is an activity realized in range of SOFIIA 3, a project managed by the Ministry of Agricultural Policy, financed by the European Commission and Italian Ministry of Interior under the European Fund for the Integration of Third-Country Nationals (AP 2013). The service is managed by: Cooperativa Agricoltura Capodarco, Programma integra s.c.s., Fondazione Roma Solidale, Associazione Capodarco Roma Formazione Onlus.

Go to the project tab

“Adottiamoci” project

The project is funded by Municipality III of the City of Rome with the contributions provided for by Law 285/97 containing “Provisions for the promotion of rights and opportunities for childhood and adolescence”. The purpose of this project is to test an innovative model of “Intergenerational meeting” between elderly residents in situations of solitude and fragility and young foreigners, combining each other’s needs in the pursuit of mutual well-being, through apprenticeship training opportunities such as “Meals on Wheels”.

Go to the project tab

AMAR project – Social mediation agency in the field of housing

AMAR is a project financed by the European Commission and Italian Ministry of Interior under the European Fund for the Integration of Third-Country Nationals (AP 2012). The project aims to create a Housing Mediation Agency to provide social mediation services in the field of housing, supporting immigrants’ economic and social inclusion and promoting peaceful coexistence among communities living in apartment blocks.

Go to the project tab

Re-StartUp – National network for the creation of cooperatives of beneficiaries of international protection vulnerable – Module 2

The project is carried out in partnership with six Italian cities and is financed by the Italian Ministry of Interior and the European Commission under the European Refugee Fund. The main aim is to actively promote economic and social inclusion of beneficiaries of international protection vulnerable, with particular attention to women, through business training courses and coaching to start-up cooperatives. Module 2 is the continuation of the activities launched in 2012-2013 with Module 1.

Go to the project tab

Guida ai servizi e ai punti informativi per i cittadini stranieri nel Lazio

La ‘Guida ai servizi e ai punti informativi per i cittadini stranieri nel Lazio’ è stata realizzata da Programma integra, su commissione di A.S.A.P.- Agenzia per lo Sviluppo delle Amministrazioni Pubbliche, nell’ambito del progetto PRILS Lazio – Piano Regionale d’Integrazione Linguistica e Sociale degli Stranieri nel Lazio, finanziato dal FEI – Fondo Europeo per l’Integrazione dei Cittadini dei Paesi Terzi AP 2012.

Vai alla scheda progetto

Leggi la Guida ai servizi e ai punti informativi per i cittadini stranieri nel Lazio

LIFT project – Work, Immigration and Training

LIFT is a project funded by “Italia Lavoro”, a Technical Agency of the Italian Ministry of Labour and Social Welfare with the aim to promote employment and active labour policies. The initiative aims to implement measures and services for the employment of non-EU immigrants, in particular applicants and beneficiaries of international protection. Among its main objectives are improvement of employment and social conditions and the fight against exploitation, illegal work and social exclusion.

Go to the project tab

TAIMS project – Accompanying measures in support of the integration of foreign minors

The project is funded by the National Fund for Migration Policies, 2011 – Ministry of Labour and Social Welfare through “Italia Lavoro”. The initiative aims to address the issue of inclusion in the labor market of foreign unaccompanied minors living in reception centers run by a special department of the City of Rome dealing with minor children in state of abandonment.

Go to the project tab

Orizzonti Aperti: pathways to integration in employment and society for foreign unaccompanied minors

The project is financed by the National Fund for Migration Policies, 2011 – Ministry of Labour and Social Welfare through “Italia Lavoro”. This intervention aims to address the issue of inclusion in the labor market of foreign unaccompanied minors living in reception centers run by a special department of the City of Rome dealing with minor children in state of abandonment.

Go to the project tab

Re-StartUp – National network for the creation of cooperatives of beneficiaries of international protection vulnerable – Module 1

The project is carried out in partnership with six Italian cities and is financed by the Ministry of Interior and the European Commission under the European Refugee Fund. The main aim is to actively promote economic and social inclusion of beneficiaries of international protection vulnerable, with particular attention to women, through business training courses and coaching to start-up cooperatives.

Go to the project tab

SITI project – Integrated services and interaction through technology

The project is in its second year and is financed by the Italian Ministry of Interior and the European Commission under the European Fund for the Integration of Third-Country Nationals – EIF (AP 2010). The initiative involves the creation of a team of mediators to help overcome language barriers thanks to the video calling technology.

Go to the project tab

POST – Persone Operatori Sistemi Territoriali

Il progetto POST – Persone Operatori Sistemi Territoriali, gestito da Programma integra e finanziato dal Ministero dell’Interno nell’ambito del Fondo Europeo per i Rifugiati annualità 2010, si rivolge a richiedenti e titolari di protezione internazionale vittime di violenza e tortura con interventi di presa in carico che integrano assistenza socio-legale e medico-psicologica con misure di integrazione socio-economica quali l’orientamento lavorativo e l’erogazione di attività di formazione.

Vai alla scheda progetto

Leggi il report delle attività

Sistema cittadino della mediazione interculturale

Il progetto, finanziato dal Ministero dell’Interno nell’ambito del Fondo Europeo per l’Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi annualità 2010 e di cui Programma integra è partner, prevede la creazione di un’equipe di mediatori – provenienti dagli iscritti al Registro pubblico di mediatori interculturali di Roma Capitale – che attraverso lo strumento della videochiamata rispondono alle richieste di facilitazione linguistica dei servizi dei Municipi di Roma Capitale.

Vai alla scheda progetto

Leggi il report delle attività

MIRS2 – Mediazioni e Interazioni delle Reti Sociali

Il progetto, finanziato dalla Provincia di Viterbo, si è posto l’obiettivo di consolidare l’attività di rete realizzata attraverso gli sportelli di mediazione interculturale attivati nell’annualità 2008 (MIRS) nel territorio di Viterbo e provincia. L’intervento ha inteso ampliare l’esperienza del progetto MIRS introducendo quale elemento innovativo lo sviluppo di un sistema formativo rivolto a operatori istituzionali, del privato sociale e di Programma integra.

Vai alla scheda progetto

Leggi il  report delle attività

Percorsi

Il progetto Percorsi, cofinanziato dalla Fondazione Carivit, ha sviluppato un’azione di sostegno all’inclusione sociale delle comunità migranti presenti nella città di Viterbo attraverso la realizzazione di due attività principali: uno sportello di assistenza e consulenza socio-legale finalizzato alla risoluzione delle pratiche burocratiche e amministrative; due corsi integrati di lingua italiana che hanno previsto accanto allo studio dell’italiano, l’educazione civica e l’approfondimento delle norme che regolano il vivere comune in Italia.

Vai alla scheda progetto

Leggi il report delle attività

Programma Retis – Rete di inclusione sociale

Programma Retis è un programma strutturale di Roma Capitale – Assessorato Promozione dei Servizi Sociali, coordinato per la sua prima fase da Programma integra e dedicato alla promozione dei processi d’inclusione sociale delle persone che vivono in condizione di marginalità. Obiettivo dell’iniziativa è connettere i bisogni e fabbisogni delle persone più vulnerabili in termini di accesso e permanenza nel mondo del lavoro con il sistema delle opportunità territoriali (formazione e lavoro).

Vai alla scheda progetto

LIA – Laboratori per l’Integrazione e l’Autonomia

Il progetto LIA – Laboratori per l´Integrazione e l´Autonomia, finanziato dal Ministero dell’Interno nell’ambito del Fondo Europeo per i Rifugiati annualità 2009, ha previsto l’attivazione di azioni di supporto e interventi di integrazione socio-economica rivolti a minori stranieri non accompagnati – Msna – richiedenti e titolari di protezione internazionale.

Vai alla scheda progetto

Leggi il report delle attività

Guarda il video del progetto

STEPS – Sistemi e Tecniche Educative e Pedagogiche per Stranieri

Il progetto STEPS, finanziato dal Ministero dell’Interno nell’ambito del Fondo Europeo per l’Integrazione di Cittadini di Paesi terzi annualità 2007, si è posto l’obiettivo di integrare il percorso formativo del minore straniero attraverso il rafforzamento della competenza linguistica – dalla scuola primaria alla secondaria di I grado – ponendo particolare attenzione alla creazione di spazi di incontro e scambio fra giovani coetanei e sostenendo, al contempo, i genitori immigrati nel rapporto con le istituzioni scolastiche e la comunità.

Vai alla scheda progetto

Leggi il report delle attività

Guarda il video del progetto

MIRS – Mediazioni e Interazioni delle Reti Sociali

Il progetto MIRS – Mediazioni e Interazioni delle Reti Sociali, finanziato dalla Provincia di Viterbo, ha inteso realizzare un’offerta organica di servizi per la coesione sociale, l’integrazione operativa e la convergenza organizzativa tra i soggetti del privato sociale e le istituzioni locali che si occupano dei bisogni dei cittadini migranti e rifugiati. Questo sistema di servizi integrati si è basato sulla gestione del servizio di mediazione interculturale per l’Assessorato alle Politiche sociali della Provincia di Viterbo e, al contempo, sul miglioramento delle competenze dei mediatori interculturali.

Vai alla scheda progetto

Leggi il report delle attività

La Fabbrica dei Mestieri

Il progetto “La Fabbrica dei Mestieri”, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, promosso dal Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute del Comune di Roma e realizzato da Programma integra, ha inteso sperimentare un modello d’intervento innovativo e percorsi integrati multidisciplinari di formazione-lavoro nel settore edile per un gruppo di 30 rom rumeni adulti residenti nei campi autorizzati dall’Ente locale, con il fine di stimolare processi di autonomia dei partecipanti e di promuovere nuove modalità di gestione e di manutenzione dei campi.

Vai alla scheda progetto

Leggi il report fase 1

Leggi il report fase 2

Leggi il report fase 2 tirocini

Guarda il video del progetto

Progetto  “Installatori e manutentori impianti solari”

Il progetto “Installatore e manutentore di impianti solari”, realizzato dall’ATS “Cefme-Reseda-Programma integra” nell’ambito del programma di interventi a favore dell’inclusione sociale, promosso dalla Provincia di Roma, ha realizzato un intervento formativo specialistico per un gruppo di 30 rom rumeni adulti residenti nei campi autorizzati dal Comune di Roma, beneficiari del progetto La Fabbrica dei Mestieri.

Vai alla scheda progetto

Leggi il report di monitoraggio