IRIS – Inclusione, reti, servizi per i migranti afghani

Il Progetto IRIS, commissionato dalla Regione Lazio in attuazione del Fondo Sociale Europeo Programmazione 2014-2020, sperimenta azioni innovative ed integrate di politica attiva per la presa in carico dei migranti afghani e transitanti, al fine di combattere la povertà, rafforzare i percorsi di empowerment e attivare le reti territoriali per l’inclusione sociale delle categorie più fragili.

Soggetti attuatori

Capofila Cooperativa Sociale Folias

Partner

  • Cooperativa Sociale Folias Formazione
  • Programma integra s.c.s.
  • Cooperativa Sociale Magliana 80
  • Cooperativa Sociale Alicenova
  • Associazione Address

Periodo:  maggio 2022 – ottobre 2023

Destinatari:

Migranti afghani già presenti o in arrivo nel nostro Paese, richiedenti protezione internazionale, che siano collaboratori con la comunità internazionale e l’ambasciata, in arrivo tramite ponti aerei, migranti potenziali in arrivo tramite corridoi umanitari e migranti “transitanti” particolarmente fragili, non inseriti nei programmi di accoglienza per richiedenti protezione internazionale o umanitaria, in transito o stanziali a Roma Capitale e Città Metropolitana.

In particolare:

  • famiglie con minori
  • famiglie monoparentali
  • uomini e donne singoli

Obiettivi

L’intervento intende integrare azioni e risorse del territorio per realizzare percorsi di inclusione e sostegno all’autonomia dei migranti afghani già presenti sul territorio di Roma Capitale e Città Metropolitana o che vi giungeranno a breve. Attraverso l’interazione di un’ampia rete di attori si opererà per sostenere, sensibilizzare e mettere a sistema il welfare locale rispetto al tema dell’emergenza dei profughi afghani.

 

Attività

  • servizi di mediazione linguistico-culturale;
  • servizi di alfabetizzazione e formazione linguistica specializzata;
  • orientamento individuale e laboratorio lavoro;
  • corso di formazione per mediatore culturale;
  • laboratori di skill share su agricoltura, trasformazione alimentare e accoglienza turistica;
  • laboratorio di empowerment per donne;
  • percorsi di riconoscimento delle competenze professionali;
  • sportello Care: casa, servizi, lavoro, famiglia;
  • servizio di accompagnamento in uscita;
  • spazio di sostegno psicologico;
  • coordinamento hub territoriali, incontri della cabina di regia, tavoli tematici.

 

Per informazioni:

E-mail: s.nicu@programmaintegra.it