CIE: la Camera approva la riduzione del trattenimento di cittadini stranieri a 90 giorni

La Camera dei Deputati ha approvato definitivamente la legge europea 2013 bis, contenente disposizioni volte ad adeguare l’ordinamento giuridico italiano all’ordinamento europeo, ed interviene anche in materia di immigrazione.

Il provvedimento approvato all’art. 3 introduce, in materia di immigrazione e rimpatri, le seguenti novità:

  • riduzione del periodo massimo di trattenimento dei cittadini stranieri all’interno dei Cie – Centri di identificazione ed espulsione a 90 giorni;
  • il questore potrà modulare liberamente le proroghe da richiedere al giudice di pace per il trattenimento dei cittadini stranieri all’interno dei Cie;
  • il cittadino straniero già trattenuto presso strutture carcerarie per un periodo pari al termine complessivo massimo di trattenimento in un centro di identificazione ed espulsione, può essere trattenuto presso un Cie per un ulteriore periodo non superiore ai 30 giorni;
  • viene soppressa la previsione dell’espulsione amministrativa per il caso di mancata dichiarazione entro sessanta giorni dall’ingresso nel territorio da parte di cittadini stranieri già in possesso di permesso di soggiorno rilasciato da altro Stato membro. Lo straniero, in possesso del permesso di soggiorno rilasciato da un altro Paese membro, potrà essere espulso solo se si trattiene oltre 3 mesi.

Il provvedimento attualmente è in attesa di pubblicazione.

Leggi anche:

CIE: il Senato approva la riduzione della detenzione per i migranti a 90 giorni

Protezione internazionale: nuove regole per le procedure di esame delle domande

Disposizioni UE: in vigore nuove norme sull’asilo e la tratta

CIE: le proposte dell’OIM per risolvere le criticità relative al trattenimento dei migranti

 

 

Condividi
5x1000 a programma integra

Sei pronto a fare la differenza?

Con ProgrammaIntegra.it, puoi contribuire al cambiamento con un gesto semplice: donare il tuo 5x1000 nella dichiarazione dei redditi.

Sostieni la nostra missione di promuovere l'inclusione sociale e fornire servizi vitali a favore dell'infanzia, dell'adolescenza e delle famiglie, così come degli individui in situazioni di vulnerabilità sociale.

Iscrizione Newsletter

  • Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, clicca qui Privacy Policy