Commissione Europea: presentato il piano d’azione per l’integrazione dei cittadini stranieri

La Commissione Europea ha presentato lo scorso 7 giugno un piano d’azione il cui obiettivo è quello di sostenere gli Stati membri nel processo di integrazione dei cittadini stranieri.
Il nuovo piano d’azione intende valorizzare il contributo economico e sociale che i migranti apportano all’UE, insieme ad una proposta legislativa di riforma delle norme che regolano l’ingresso in UE dei lavoratori altamente qualificati.

Assicurare che i cittadini di paesi terzi possano dare il proprio contributo economico e sociale alle comunità di accoglienza è fondamentale per il benessere, la prosperità e la coesione delle società europee, infatti, come conferma uno studio pubblicato dalla Commissione un’integrazione rapida ed efficace può contribuire a migliorare il funzionamento del mercato del lavoro.

Nonostante le politiche di integrazione siano di competenza nazionale in questo particolare momento storico l’intervento dell’UE può rappresentare un valore aggiunto attraverso il sostegno finanziario e strutturale.

Il piano prevede la realizzazione di:

  • misure di integrazione che precedono la partenza e l’arrivo di migranti e rifugiati;
  • istruzione – azioni per promuovere la formazione linguistica dei migranti e la formazione degli insegnanti, l’inserimento dei minori stranieri nella scuola dell’infanzia e l’insegnamento dell’educazione civica;
  • lavoro e formazione professionale – azioni per promuovere l’integrazione nel mercato del lavoro e l’imprenditorialità dei migranti;
  • accesso ai servizi di base come alloggio e servizi sanitari;
  • partecipazione attiva e inclusione sociale – azioni a sostegno della realizzazione di ‘scambi’ con la società di accoglienza, la partecipazione dei migranti alla vita culturale e lotta alle discriminazioni.

Inoltre, la Commissione prevede di riformare il Sistema della Carta Blu UE per attrarre migranti altamente qualificati attraverso l’introduzione di un unico sistema a livello UE che sostituisce i regimi nazionali paralleli per il lavoro altamente qualificato al fine di aumentare la chiarezza per i richiedenti e i datori di lavoro.

Comunicato stampa_Commissione Europea_7 giugno 2016 

Piano d’azione per l’integrazione di cittadini di Paesi terzi 

Leggi anche:

UE: destinati oltre 3mila milioni di euro al nuovo Fondo asilo, migrazione e integrazione

Condividi
5x1000 a programma integra

Sei pronto a fare la differenza?

Con ProgrammaIntegra.it, puoi contribuire al cambiamento con un gesto semplice: donare il tuo 5x1000 nella dichiarazione dei redditi.

Sostieni la nostra missione di promuovere l'inclusione sociale e fornire servizi vitali a favore dell'infanzia, dell'adolescenza e delle famiglie, così come degli individui in situazioni di vulnerabilità sociale.

Iscrizione Newsletter

  • Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, clicca qui Privacy Policy