Dal progetto sul Superamento del Villaggio attrezzato Cesare Lombroso, incontri formativi di approfondimento: un passo avanti per contrastare l’antiziganismo

Lunedì 27 maggio, presso la sede di Intersos Lab, si è tenuto il primo di una serie di incontri (in)formativi e di approfondimento dedicati alle comunità rom e sinte, in particolare al modello dei campi a Roma e al Piano d’azione cittadino per il superamento del sistema campi 2023-2026. Questo evento rappresenta una tappa fondamentale nel progetto di Superamento del Villaggio Attrezzato Cesare Lombroso, un’iniziativa volta a combattere l’antiziganismo e a favorire l’integrazione delle comunità rom e sinte nella società.

Obiettivi e partecipanti

L’incontro, svolto dalle ore 14.30 alle 17.30, ha visto la partecipazione di operatori e operatrici pubblici e del privato sociale, attori delle reti locali, docenti e studenti delle scuole, nonché di un pubblico più generale interessato alla tematica. L’evento, oltre a Programma integra, ha coinvolto i partner del progetto – Folias e Intersos Lab, nonchè altri enti con cui è già in atto una stretta collaborazione, come la cooperativa Il Cigno. La scelta di includere diverse organizzazioni è stata pensata per condividere metodologie e obiettivi degli interventi, creando una rete di supporto più ampia e inclusiva.

Contenuti e metodologie

La proposta formativa del primo incontro ha avuto l’obiettivo di fornire stimoli, dati e analisi per decostruire la diffidenza sociale e le rappresentazioni stereotipate nei confronti della popolazione rom, con il fine di supportare e promuovere il contrasto al pregiudizio sociale. Un aspetto fondamentale dell’incontro è stato l’uso di immagini e testimonianze di contesti analoghi del passato, come le baracche dell’Acquedotto Felice. Queste testimonianze visive hanno permesso di distinguere ciò che viene erroneamente associato alla cultura rom da una condizione di vulnerabilità sociale ed economica, che accomuna tutti coloro che vivono in insediamenti spontanei e informali.

Riflessioni e impatti

Durante l’incontro, sono state proiettate immagini e ascoltate testimonianze degli occupanti delle baracche, mettendo in luce le necessità e le esigenze di chi proviene da contesti di emergenza abitativa. Questo approccio ha permesso ai partecipanti di comprendere meglio le sfide che gli operatori e le operatrici sociali devono affrontare nel supportare il superamento dei campi.

Successivamente, l’attenzione si è concentrata sugli elementi dell’impatto della transizione dal campo alla casa, esplorando come questo cambiamento influenzi la quotidianità, le relazioni interpersonali, familiari e lavorative delle persone coinvolte. È emerso come il passaggio dalla vita nel campo a una sistemazione abitativa stabile richieda un cambiamento nella cultura organizzativa, che incide profondamente sulle dinamiche sociali e personali.

Conclusioni e prospettive future

L’incontro ha rappresentato un importante momento di riflessione e condivisione, offrendo spunti preziosi per il lavoro futuro. La partecipazione attiva di diverse realtà ha dimostrato l’importanza di un approccio collaborativo e multidisciplinare per affrontare le sfide legate all’integrazione delle comunità rom e sinte.

Il progetto di Superamento del Villaggio Attrezzato Cesare Lombroso continuerà con ulteriori incontri (in)formativi, mantenendo l’obiettivo di creare una società più inclusiva e libera da pregiudizi. L’impegno condiviso di tutti gli attori coinvolti sarà determinante per il successo di questa iniziativa e per la costruzione di un futuro migliore per tutti.

Condividi
5x1000 a programma integra

Sei pronto a fare la differenza?

Con ProgrammaIntegra.it, puoi contribuire al cambiamento con un gesto semplice: donare il tuo 5x1000 nella dichiarazione dei redditi.

Sostieni la nostra missione di promuovere l'inclusione sociale e fornire servizi vitali a favore dell'infanzia, dell'adolescenza e delle famiglie, così come degli individui in situazioni di vulnerabilità sociale.

Iscrizione Newsletter

  • Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, clicca qui Privacy Policy