Fondo UNRRA 2010: online le graduatorie dei progetti finanziati

I finanziamenti stanziati dal Fondo UNRRA 2010 destinato alla realizzazione di progetti socio-assistenziali in favore di persone in stato di bisogno, sono stati erogati a favore di 30 progetti presentati da enti pubblici e 11 presentati da organismi privati.

Le graduatorie approvate dalla Commissione di valutazione del Ministero dell’Interno – Dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione, sono state pubblicate lo scorso 30 dicembre. Ai progetti presentati dagli enti pubblici sono stati erogati un totale di 3 milioni di euro, mentre agli interventi presentati da organismi privati 1 milione di euro.

Per il 2010 il Fondo UNRRA ha destinato le risorse a interventi socio-assistenziali in favore di persone in stato di bisogno con particolare attenzione ai minori, agli anziani e ai disabili per progetti volti alla realizzazione di servizi, per il potenziamento di servizi esistenti e per l’approvvigionamento di beni relativi ai servizi socio-assistenziali.

Nato nel 1947 da un accordo tra Governo Italiano e l’UNRRA – United Nations Relief and Rehabilitation Administration (amministrazione delle Nazioni Unite per l’assistenza e la riabilitazione), il Fondo UNRRA è destinato a finanziare progetti a favore di minori, giovani, emarginati, tossicodipendenti ovvero riguardanti attività di integrazione, specificamente finalizzate alla prevenzione di situazioni e comportamenti a rischio di devianza, abbandono o degrado sociale. Compete al Ministro dell’Interno definire ogni anno gli obiettivi e i programmi da attuare, indicando le priorità ed emanando le conseguenti direttive.

Condividi
5x1000 a programma integra

Sei pronto a fare la differenza?

Con ProgrammaIntegra.it, puoi contribuire al cambiamento con un gesto semplice: donare il tuo 5x1000 nella dichiarazione dei redditi.

Sostieni la nostra missione di promuovere l'inclusione sociale e fornire servizi vitali a favore dell'infanzia, dell'adolescenza e delle famiglie, così come degli individui in situazioni di vulnerabilità sociale.

Iscrizione Newsletter

  • Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, clicca qui Privacy Policy