Vuoi proseguire i tuoi studi dopo l’ottenimento della licenza media? Sei interessato ad un corso di formazione ma non hai i fondi per pagarlo? Vuoi svolgere un’esperienza lavorativa ma non trovi nessuno che ti supporti? Sei una ragazzo/a tra i 16-21 anni e vivi a Roma? Se la risposta a queste domande è si, allora sei il candidato ideale per le doti educative e le doti lavoro che Programma integra assegnerà nell’ambito del progetto La penisola che c’è, finanziato dalla dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con il fondo dell’otto per mille dell’IRPEF. Scadenza invio candidature: 1 giugno 2021. 

Il progetto, avviato ad ottobre 2020, prevede la realizzazione di 4 principali azioni: 1. orientamento e assistenza legale, 2. orientamento e assistenza sociale, 3. corsi di lingua italiana, alfabetizzazione ed educazione civica, 4. percorsi di riabilitazione psico-sociale.

Nell’ambito dell’orientamento e assistenza sociale una delle principali attività previste è l’orientamento all’istruzione e l’accompagnamento all’autonomia lavorativa. Si prevede di assegnare un totale di 20 doti (10 educative e 10 lavoro), volte a sostenere:

  • la frequenza scolastica e in attività extra scolastiche dei beneficiari;
  • la realizzazione di percorsi mirati di alternanza scuola-lavoro e di esperienze di servizio civile;
  • la realizzazione di percorsi mirati e professionalizzanti di inserimento lavorativo, volti all’autonomia.

I destinatari del progetto La Penisola che c’è sono: minori stranieri non accompagnai o giovani adulti di età compresa tra i 16 e i 21 anni, in possesso di una delle seguenti tipologie di permesso di soggiorno: richiesta di asilo, asilo, protezione sussidiaria, protezione umanitaria, casi speciali (sia per regime intertemporale che per protezione sociale), protezione speciale, minore età, motivi di studio, motivi di lavoro, attesa occupazione, affidamento.

Per candidarsi all’assegnazione delle doti educative e delle doti lavoro è necessario compilare la scheda di adesione e inviarla all’indirizzo email: comunicazione@programmaintegra.it, entro il 1 giugno 2021. Successivamente l’equipe del progetto contatterà tutti i candidati per fissare un colloquio di selezione.

Per candidarsi è necessario: possedere uno dei permessi di soggiorno precedentemente elencati; risiedere a Roma o nelle vicinanze, buona padronanza della lingua italiana.

Il progetto è coordinato dal CIR-Consiglio Italiano per i rifugiati, con un partenariato composto da: Programma integra, Civico Zero (Roma), Save the Children e Fondazione Franco Verga.

Leggi anche:

La penisola che c’è: al via un nuovo progetto rivolto a minori stranieri non accompagnati e giovani adulti

Condividi