Giornalismo e immigrazione: concorso internazionale ‘Rompere gli stereotipi sul lavoro dei migranti’

Changing Roles Ilo-logoL’ Ilo- International Labour Organization, ha lanciato il concorso per media a livello mondiale ‘Rompere gli stereotipi sul lavoro dei migranti‘, per individuare esempi di giornalismo sul tema del lavoro dei migranti, nel paese di origine, di transito e di destinazione. Scadenza per l’invio delle proposte 31 ottobre 2016.

Il concorso è rivolto in particolare ai giornalisti che, nel rispetto delle tematiche richieste, potranno proporre testi scritti, video o prodotti multimediali, pubblicati o trasmessi tra il 1 gennaio 2015 e il 31 ottobre 2016.

Tra i criteri considerati per la selezione vi sono l’uso di una terminologia adeguata ed il ruolo che il lavoro giornalistico ha svolto nel contrasto agli stereotipi, alla xenofobia e alla discriminazione.

I  lavori potranno essere presentati nelle lingue: inglese, francese e spagnolo, nel caso si volessero proporre elaborati in altre lingue, saranno accettati alla condizione che l’autore possa tradurli interamente nelle lingue indicate.

Il vincitore sarà annunciato ufficialmente il 18 dicembre 2016, durante la Giornata Internazionale del migrante e riceverà un premio di $ 1.000.

Per partecipare al concorso occorre compilare il modulo di iscrizione on-line entro il 31 ottobre 2016 .

Per informazioni:
e-mail: Labour-Migration-Media-Competition@ilo.org

www.ilo.org 

Condividi
5x1000 a programma integra

Sei pronto a fare la differenza?

Con ProgrammaIntegra.it, puoi contribuire al cambiamento con un gesto semplice: donare il tuo 5x1000 nella dichiarazione dei redditi.

Sostieni la nostra missione di promuovere l'inclusione sociale e fornire servizi vitali a favore dell'infanzia, dell'adolescenza e delle famiglie, così come degli individui in situazioni di vulnerabilità sociale.

Iscrizione Newsletter

  • Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, clicca qui Privacy Policy