Il razzismo in Europa e in Italia nel biennio 2009-2010

Un rapporto per fare il punto sullo stato del razzismo e delle discriminazioni in Europa e 27 rapporti sulle situazioni nazionali nei paesi membri. Sono i materiali realizzati dall’Enar – European network against racism -, un’organizzazione che raggruppa 600 ong impegnate nella lotta contro ogni forma di discriminazione.

Nel biennio 2009-2010 in Europa le minoranze etniche e religiose continuano a essere vittime di razzismo e discriminazioni. Manifestazioni di razzismo si presentano in vari settori: lavoro, alloggio, educazione, salute, media. Dal rapporto Enar emerge che le categorie più discriminate sono rom, migranti, rifugiati e richiedenti asilo, musulmani ed ebrei. Sul lavoro, la discriminazione si esprime nel difficile accesso all’occupazione; nell’educazione nella bassa qualità dei sistemi educativi per le minoranze; nell’alloggio nella ghettizzazione, nella scarsa qualità delle abitazioni e nella discriminazione all’interno del mercato immobiliare. Altri settori in cui si sperimenta il razzismo sono l’accesso alle cure mediche e l’uso dei media che spesso veicolano messaggi razzisti e rappresentazioni negative delle minoranze.

Accanto al rapporto che illustra la situazione nell’intera Unione europea, 27 rapporti nazionali raccontano il fenomeno nei paesi membri. In Italia, si legge nel documento realizzato da Laura di Pasquale, nel 2009 si è assistito a un drammatico aumento degli episodi di razzismo che hanno avuto come protagonisti i migranti in particolare i nordafricani e i rom. La discriminazione si manifesta nel servizio pubblico soprattutto nei settori dell’istruzione e della salute. La situazione, spiega il rapporto, è peggiorata con l’approvazione della legge 94, il cosiddetto pacchetto sicurezza, con la quale l’immigrazione irregolare è diventata reato. Misure particolarmente dure sono state prese nei confronti dei rom causando seri problemi ai processi di integrazioni di questa comunità. Nel nostro paese, denuncia l’Enar, nessuno sforzo è stato compiuto per combattere i reati a sfondo razzista o per promuovere l’inclusione sociale dei migranti che spesso sono esclusi dai servizi nazionali di contrasto alla povertà.

Enar Shadow Report 2009/2010 – Racism in Europe

Enar Shadow Report 2009/2010 – Racism and Discrimination in Italy

Gli Shadow Reports 2007 relativi agli altri 26 paesi membri sono disponibili sul sito dell’Enar.

Condividi
5x1000 a programma integra

Sei pronto a fare la differenza?

Con ProgrammaIntegra.it, puoi contribuire al cambiamento con un gesto semplice: donare il tuo 5x1000 nella dichiarazione dei redditi.

Sostieni la nostra missione di promuovere l'inclusione sociale e fornire servizi vitali a favore dell'infanzia, dell'adolescenza e delle famiglie, così come degli individui in situazioni di vulnerabilità sociale.

Iscrizione Newsletter

  • Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, clicca qui Privacy Policy