Minori e istruzione: al via la campagna dell’Unhcr ‘Mettiamocelo in testa’

o-campagna-unhcr-facebookFar tornare a scuola 1 milione di bambini rifugiati. Questo l’obiettivo della campagna ‘Mettiamocelo in testa’, lanciata dall’Unhcr per accendere i riflettori sul dramma dell’istruzione negata e raccogliere fondi a sostegno degli interventi dell’Agenzia sull’istruzione.

Sono circa 3,7 milioni i bambini rifugiati nel mondo, per i quali la scuola è solo un ricordo spezzato dalla guerra. L’accesso all’istruzione rappresenta ‘la speranza di sopravvivere alla violenza, di dimenticare il rumore assordante delle bombe e di ricominciare una vita normale’.

Ogni bambino rifugiato che non va a scuola è maggiormente esposto alla violenza e allo sfruttamento lavorativo. Senza istruzione le bambine rischiano i matrimoni forzati e le gravidanze precoci.

L’accesso all’istruzione consente ai bambini rifugiati di superare il trauma della guerra, permette la socializzazione e consente di ritrovare la fiducia negli altri e in sé stessi.

La probabilità di non andare a scuola per i bambini rifugiati è 5 volte superiore alla media globale, e le principali cause sono: la fuga forzata, la discriminazione, le difficoltà di comprensione della lingua del Paese ospitante e la necessità di lavorare per accudire i fratelli.

Solo il 50% dei bambini rifugiati accede all’istruzione primaria, contro il 90% della media globale. E quando questi bambini crescono, il divario aumenta sempre più, infatti, solo il 22% degli adolescenti rifugiati frequenta la scuola secondaria e solo l’1% frequenta l’università, a fronte di una media globale rispettivamente dell’84% e del 34%.

Mettiamocelo in testa è una campagna di sensibilizzazione che sostiene il programma dell’Unhcr ‘Educate a child’, avviato nel 2012, ha l’ambizioso obiettivo di garantire l’istruzione a 1 milione di bambini rifugiati in 12 paesi del mondo: Ciad, Etiopia, Iran, Malesia, Pakistan, Ruanda, Siria, Sudan, Sud Sudan, Uganda, Kenya e Yemen.

 

 

Negli ultimi quattro anni sono ritornati tra i banchi di scuola circa 570mila bambini rifugiati, sono 148 le scuole costruite o ristrutturate e 1652 le classi, oltre 31.000 i banchi distribuiti e circa 1.000.000 di libri d testo e i materiali didattici.

Sostieni la campagna ‘Mettiamocelo in testa’

 

Condividi
5x1000 a programma integra

Sei pronto a fare la differenza?

Con ProgrammaIntegra.it, puoi contribuire al cambiamento con un gesto semplice: donare il tuo 5x1000 nella dichiarazione dei redditi.

Sostieni la nostra missione di promuovere l'inclusione sociale e fornire servizi vitali a favore dell'infanzia, dell'adolescenza e delle famiglie, così come degli individui in situazioni di vulnerabilità sociale.

Iscrizione Newsletter

  • Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, clicca qui Privacy Policy