Online lo studio di fattibilità per l’applicazione degli strumenti di Finanza Pay By Result per l’integrazione dei rifugiati.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Programma integra in collaborazione con Human Foundation e DLA Piper ha realizzato, nell’ambito del progetto Re Impact, uno studio di fattibilità sull’avvio in Italia di attività di finanza outcome based per supportare l’integrazione dei rifugiati.

La nostra organizzazione, attraverso questa iniziativa intende dimostrare come il Terzo settore sia foriero di innovazione negli interventi per l’erogazione dei servizi sociali, auspicando per il futuro anche al superamento dell’unica dialettica pubblico – privato per la risoluzione delle tematiche sociali

Lo studio parte da un esame attento della misurabilità “dell’integrazione” dei rifugiati in Italia per poi proseguire con un approfondimento sul modello e l’analisi delle esperienze in Europa.

La nostra ricerca puntualizza la teoria già nota che stabilisce che la realizzazione di uno strumento di finanza ad impatto sociale prevede la messa in campo delle forze di:

  • Investitori
  • Enti pubblici
  • Fornitori dei servizi (social provider)
  • Intermediari (eventuale)

La finalità è quella di partire dalla stima del risparmio generato per l’ente pubblico con la risoluzione di un “problema sociale” attraverso il raggiungimento di alcuni indicatori- KPI.

In Europa e in generale nei Paesi Anglosassoni, ci sono esperienze vecchie e nuove di applicazione dei Social Impact Bond per il contrasto di problematiche sociali quali: inclusione lavorativa del migranti in Finlandia, inserimento nel mercato del lavoro in Francia.

Lo studio vuole proporre un modello italiano in cui anche il Terzo settore sia protagonista di questo cambiamento.

Sulla base di alcuni indicatori misurabili, sull’ipotesi di un risparmio generato e sullo studio della normativa esistente, il modello del progetto Re Impact è un modello ad iniziativa privata: in cui finanziatore e terzo settore propongono all’ente pubblico di “ripagare” l’investimento sociale promosso dai privati.

Qual è la convenienza? Celerità; coinvolgimento dei privati; misurazione dei risultati; risparmio e immediato coinvolgimento del terzo settore.

Lo studio è stato finanziato dal Programma Step Up del Dutch Council for Refugees. Una iniziativa volta a supportare il capacity building delle organizzazioni che operano a favore dei cittadini Rifugiati in Italia, Grecia e Spagna.

Programma integra ha inteso come capacity building la possibilità di proporre e costruire nel nostro Paese un nuovo modello di intervento sociale, partecipando attivamente ai processi di cambiamento che possano consentirci di entrare in contatto con nuove realtà e nuovi finanziatori che vogliano aderire alla nostra mission.

I temi sono stati ampiamente approfonditi durante l’evento pubblico “La finanza pay by result per l’integrazione dei migranti” tenuto a Roma  il 19 aprile 2023 dalle ore  10,00 alle 13,00  presso la sala “Alighieri” del Centro Congressi Roma Eventi Fontana di Trevi.

Scarica lo “Studio per l’applicazione della finanza pay by result per l’integrazione dei rifugiati”

Scarica la versione dello Studio in lingua inglese.

 

Condividi

Articoli correlati:

Tag correlati:

5x1000 a programma integra

Sei pronto a fare la differenza?

Con ProgrammaIntegra.it, puoi contribuire al cambiamento con un gesto semplice: donare il tuo 5x1000 nella dichiarazione dei redditi.

Sostieni la nostra missione di promuovere l'inclusione sociale e fornire servizi vitali a favore dell'infanzia, dell'adolescenza e delle famiglie, così come degli individui in situazioni di vulnerabilità sociale.

Iscrizione Newsletter

  • Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, clicca qui Privacy Policy