Regione Lazio: avviso per la realizzazione di reti per l’inclusione sociale dei migranti transitanti

La Regione Lazio – Direzione Regionale Formazione, Ricerca e Innovazione Scuola e Università, Diritto allo Studio ha pubblicato un bando per la ‘Realizzazione di reti per l’inclusione sociale dei migranti transitanti sul territorio regionale’. Scadenza presentazione proposte: 17 ottobre 2017, ore 17.

L’oggetto dell’avviso è il finanziamento di iniziative integrate di politica attiva da realizzare per il tramite di soggetti qualificati che, a vario titolo, già intervengono nelle attività di presa in carico dei soggetti destinatari dell’intervento, al fine di ampliare le opportunità di inclusione sociale, combattere la povertà, rafforzare i percorsi di attivazione rivolti alle categorie più fragili, sperimentando progetti di innovazione sociale nel settore delle politiche sociali.

Ogni proposta progettuale dovrà prevedere l’erogazione di più servizi per singolo destinatario, integrando più azioni tra quelle di seguito riportate:

  • Categoria I – Azioni di rafforzamento delle conoscenze e delle competenze e loro riconoscimento, (come: servizi di supporto linguistico-culturale, servizi di alfabetizzazione, servizi di tipo specialistico connessi alla valorizzazione delle competenze, servizi per la presa in carico della persona connessi anche al riconoscimento delle competenze professionali identificate nell’ambito del repertorio regionale).
  • Categoria II – Azioni di sostegno all’empowerment (come: servizi informativi di tipo legale, servizi di orientamento sanitario, servizi di sostegno psicologico).

Sono destinatari del presente Avviso, e si considerano ‘transitanti’ le seguenti categorie di soggetti:

  • persone in uscita dagli ex-CARA o anche dai Centri SPRAR, perché decorsi i termini dell’accoglienza;
  • ‘casi Dublino III’ che vengono rinviati in Italia da altri Paesi dell’Unione, oppure ‘casi Dublino’ che hanno presentato ricorso contro la decisione di trasferimento in un altro Paese UE;
  • cittadini candidabili o che hanno applicato il programma relocation secondo gli accordi europei,
  • titolari di protezione internazionale che raggiungono le città capoluogo e che non hanno ancora registrata la propria residenza;
  • ricorrenti contro il diniego della protezione internazionale, in attesa di decisione dell’Autorità giudiziaria, residenti o domiciliati nella Regione;
  • persone a cui è stata revocata la possibilità di domiciliazione/residenza presso o una organizzazione di Terzo settore o presso la “Casa comunale”;
  • persone in accoglienza presso Centri per Senza Dimora;
  • cittadini stranieri accolti in Strutture non governative, o di natura privata o presenti in occupazioni abusive (inclusi i neomaggiorenni);
  • neomaggiorenni in carico presso le strutture di accoglienza del Lazio e che hanno un progetto di trasferimento in altri Paesi;
  • altri migranti particolarmente fragili, ancorché già presi in carico dalle istituzioni e organizzazioni preposte alla loro accoglienza, al fine di rafforzarne il miglioramento delle condizioni di empowerment.

Possono presentare proposte progettuali soggetti costituiti o che intendano costituirsi in Associazione Temporanea di Imprese (ATI) o in Associazione Temporanea di Scopo (ATS), costituite o costituende, composte da:

  1. almeno 1 operatore della formazione già accreditato o che abbia presentato domanda di accreditamento prima della presentazione della proposta:
  2. almeno 1 dei Soggetti del terzo settore di cui all’art. 39 comma 2 della legge regionale del 10 agosto 2016 n. 11 (come organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, cooperative sociali, impreso sociali, fontazioni, etc.).

I progetti dovranno avere una durata massima di 18 mesi. Per ogni singolo destinatario, il percorso individuale e le relative azioni che lo articolano non potranno avere durata superiore ai 12 mesi.

Ciascuna proposta potrà prevedere un importo massimo di € 250.000,00.

I progetti possono essere presentati esclusivamente attraverso procedura telematica, entro il 17 ottobre 2017, ore 17.

Bando e allegati

Condividi
5x1000 a programma integra

Sei pronto a fare la differenza?

Con ProgrammaIntegra.it, puoi contribuire al cambiamento con un gesto semplice: donare il tuo 5x1000 nella dichiarazione dei redditi.

Sostieni la nostra missione di promuovere l'inclusione sociale e fornire servizi vitali a favore dell'infanzia, dell'adolescenza e delle famiglie, così come degli individui in situazioni di vulnerabilità sociale.

Iscrizione Newsletter

  • Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, clicca qui Privacy Policy