Regione Lazio: il Sa.Mi.Fo. è il centro di riferimento sanitario per la salute dei migranti forzati

La Regione Lazio, con la determina n.G09086 del 22 luglio 2015, individua il Centro Sa.Mi.Fo. Salute Migranti Forzati Asl Roma A come ‘struttura sanitaria a valenza regionale per l’assistenza ai migranti forzati’. 

La determina regionale sancisce che la struttura romana sita in via Luzzatti 8 sarà ufficialmente il punto di riferimento per tutti gli enti che operano per la tutela della salute dei rifugiati, inoltre, viene specificato che ‘Il Centro Sa.Mi.Fo. si avvale di un modello organizzativo che attraverso percorsi assistenziali integrati, riesce a soddisfare bisogni di salute complessi che richiedono contestualmente prestazioni sanitarie e azioni di protezione sociale’.

Il centro Sa.Mi.Fo. è nato nel 2006 dalla collaborazione tra l’Azienda USL Roma A e l’ Associazione Centro Astalli, per dare risposte concrete alla difficoltà di esigibilità dei diritti dei richiedenti e titolari di protezione internazionale. Il servizio è dedicato esclusivamente alla tutela e alla promozione della salute dei migranti forzati ed ha come obiettivo principale la presa in carico e la cura temporanea dei richiedenti e titolari di protezione internazionale.

In questi giorni il Centro Sa.Mi.Fo. ha festeggiato i suoi 9 anni di operato con un evento di presentazione del report finale relativo alle attività del 2014.

Regione Lazio_determina n.G09086_22 luglio 2015_Salute_integrazione_sociosanitaria

Leggi anche:

Roma: presentazione report 2015 delle attività del Sa.Mi.Fo. – Salute Migranti Forzati

 

 

 

Condividi
5x1000 a programma integra

Sei pronto a fare la differenza?

Con ProgrammaIntegra.it, puoi contribuire al cambiamento con un gesto semplice: donare il tuo 5x1000 nella dichiarazione dei redditi.

Sostieni la nostra missione di promuovere l'inclusione sociale e fornire servizi vitali a favore dell'infanzia, dell'adolescenza e delle famiglie, così come degli individui in situazioni di vulnerabilità sociale.

Iscrizione Newsletter

  • Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, clicca qui Privacy Policy