Sbarchi: l’Unione europea lancia la missione Frontex “Hermes”

E’ partita il 20 febbraio, la missione Frontex “Hermes” che assisterà le autorità italiane nel gestire i flussi di immigrati in arrivo dal Nord d’Africa sulle coste dell’isola di Lampedusa. Lo ha annunciato il Commissario Ue agli Affari Interni, Cecilia Malmstrom.

L’operazione, ha spiegato il Commissario, è parte di un pacchetto di misure stabilite dalla Ue per rispondere ai flussi eccezionali di migranti e prevede l’identificazione di emergenze finanziarie, l’assistenza all’ufficio di polizia europea (Europol) e il rafforzamento della cooperazione con le autorità tunisine. La missione avrà a disposizione esperti provenienti da tutti i paesi membri e supporto aereo e navale. Sulla base del piano operativo sottoscritto dalle autorità italiane, gli esperti di Frontex assisteranno organizzazioni e operatori nello svolgimento delle interviste ai migranti per identificare chi ha diritto alla protezione internazionale.

“La missione – ha dichiarato il Commissario Malmstrom – è stata avviata 4 giorni dopo la richiesta officiale da parte delle autorità italiane. Questo è un chiaro segno della solidarietà europea tra gli stati e una concreta prova dell’impegno della Commissione nell’assistere l’Italia in questa difficile situazione”.

Leggi anche:

Sbarchi: l’Italia chiede aiuto all’Unione europea

 

Condividi
5x1000 a programma integra

Sei pronto a fare la differenza?

Con ProgrammaIntegra.it, puoi contribuire al cambiamento con un gesto semplice: donare il tuo 5x1000 nella dichiarazione dei redditi.

Sostieni la nostra missione di promuovere l'inclusione sociale e fornire servizi vitali a favore dell'infanzia, dell'adolescenza e delle famiglie, così come degli individui in situazioni di vulnerabilità sociale.

Iscrizione Newsletter

  • Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, clicca qui Privacy Policy