Il progetto Spazio Comune Roma prosegue con un nuovo mandato, ampliando e consolidando le azioni della prima annualità di Spazio Comune, avviate nel 2022 dal programma Re-Center – Refugees One-Stop-Shop.

Anche in questa nuova annualità, l’obiettivo persiste nell’ampliare e consolidare le opportunità di inclusione per le persone richiedenti asilo e rifugiate a Roma, attraverso azioni mirate, con un focus specifico sul potenziamento delle iniziative del SUAM – Sportello Unico per l’Accoglienza dei Migranti di Roma Capitale, l’importante polo romano di orientamento e assistenza, incentrato sui servizi di inclusione sociale per le persone richiedenti asilo, titolari di protezione internazionale e apolidi.

Il progetto, realizzato grazie al supporto di UNHCR – Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, vede la collaborazione attiva di Programma integra e del Comune di Roma – Dipartimento dei Servizi Sociali, Direzione Accoglienza e Inclusione, in qualità di titolare del servizio SUAM.

I Quattro Pilastri Principali di Spazio Comune:

  1. Potenziamento del Servizio di Orientamento e Formazione al Lavoro presso il SUAM: il servizio prevede il supporto nell’erogazione di strumenti per l’occupabilità, nell’accesso alle opportunità lavorative e formative programmi di tirocinio presso aziende locali e supporto nei percorsi di riconoscimento dei titoli di studio.
  2. Miglioramento nell’accesso all’alloggio: il servizio prevede il supporto personalizzato nella ricerca di appartamenti in affitto o di altre soluzioni abitative e offre orientamento al mercato finanziario e supporto in programmi di autonomia abitativa.
  3. Comunicazione e diffusione: il progetto abbraccia nuovi strumenti di comunicazione per raggiungere un pubblico più vasto e diversificato, includendo:
  • sviluppo di un’ applicazione multilingue (italiano, inglese e francese) che consentirà agli utenti di fissare appuntamenti con l’area inclusione del SUAM/Spazio Comune e ricevere aggiornamenti sugli orari di accesso e sulle offerte di lavoro per rifugiati e richiedenti asilo. L’App includerà anche l’accesso alla “Rome Welcome Map – mappa interattiva dei servizi per la popolazione rifugiata.”
  • istituzione di un canale Telegram che diffonderà informazioni sul SUAM, offerte di lavoro, aggiornamenti legali sull’asilo, riconoscimento dei titoli di studio, formazione professionale e universitaria. Il canale favorirà la comunicazione diretta con gli operatori dei centri SAI, CARI e CAS del territorio romano.
  • continuità del piano di comunicazione e disseminazione attivato nelle precedenti annualità, con un aggiornamento costante della Rome Welcome Map e la diffusione di notizie attraverso il sito web www.programmaintegra, le pagine social su Facebook, Instagram, LinkedIn, l’invio a mailing list dedicate e newsletter mensile.
  1. Coordinamento tra i 15 Municipi di Roma Capitale: il progetto prosegue il meccanismo di coordinamento già attivato negli anni precedenti, coinvolgendo tutti gli attori chiave nei percorsi di protezione e inclusione. Nel programma si continuerà la diffusione delle Linee Guida sulla registrazione di residenza dei beneficiari tra i 15 Municipi di Roma e l’anagrafe generale. Sono parte dell’azione anche una serie di visite di monitoraggio con supporto agli operatori pubblici coinvolti nel processo di registrazione di residenza.

Gli sportelli di Spazio Comune sono attivi presso il SUAM in Via Giovanni Mario Crescimbeni 25 a Roma, facilmente raggiungibile dalla fermata metro Colosseo o Manzoni.

Scarica il flyer illustrativi in 6 lingue per orari e modalità di accesso
Consulta la Rome Welcome Map, la mappa interattiva dei servizi per la popolazione migrante

Condividi