Unhcr: il 51% dei siriani giunti in Grecia è rappresentato da donne e bambini

Il 94% dei cittadini siriani e il 71% dei cittadini afghani giunti in Grecia a gennaio 2016 afferma di aver intrapreso questo pericoloso viaggio per sfuggire da conflitti e violenze. Questo il principale dato emerso da una ricerca condotta dall’Unhcr – Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati.

L’Unhcr sta diffondendo i risultati delle sue ricerche sui rifugiati afghani e siriani che sono arrivati in Grecia nel mese di gennaio 2016. Questi risultati fanno parte di uno studio in corso, che ha come obiettivo quello di conoscere meglio chi sono i rifugiati, da dove vengono, perché sono in fuga e se hanno particolari esigenze di protezione.

L’Unhcr ha condotto questa ricerca tra il 15 e il 31 gennaio 2016, intervistando un campione di oltre 400 rifugiati e richiedenti asilo siriani e afghani che sono arrivati sulle isole greche di Chios, Leros, Lesbo e Samos. L’indagine sarà ripetuta nei prossimi sei mesi, fornendo così il più ampio e completo set di dati disponibili sull’emergenza rifugiati in Europa.

La ricerca ha rilevato che circa il 94% dei siriani che sono arrivati in Grecia nel mese di gennaio hanno intrapreso questo viaggio via mare per fuggire dal conflitto e dalle violenze in Siria. Allo stesso modo, il 71% degli afghani intervistati ha menzionato il conflitto e la violenza tra le ragioni principali che li hanno spinti a fuggire dal loro paese.

Tra i principali risultati emerge che:

  • la durata media dei viaggi dei richiedenti asilo per giungere in Grecia è di 65 giorni per gli afghani e 53 giorni per i siriani;
  • nell’85% dei casi i siriani intervistati sono stati sfollati interni prima del loro viaggio verso la Grecia;
  • il 65% degli afghani e il 47% tra coloro che sono rimasti in un altro paese per più di 6 mesi ha riferito di non avere alcun documento legale;
  • i nuclei che hanno per capofamiglia una donna rappresentano il 20% delle famiglie siriane intervistate.
  • il 79% dei siriani e il 44% degli afghani intervistati erano in possesso di un titolo di scuola secondaria o di una laurea;
  • le donne e i bambini rappresentano il 51% dei siriani e il 40% degli afghani intervistati;
  • la maggior parte dei siriani intervistati ha un’età compresa tra i 25 e i 59 anni, mentre la maggior parte degli afghani ha un’età media compresa tra i 19 e i 24 anni;
  • il 27% dei richiedenti asilo siriani e il 12% dei richiedenti asilo afghani hanno dichiarato di essere studenti.

Nei prossimi mesi l’Unhcr amplierà l’indagine aggiungendo ai cittadini afghani e siriani anche i rifugiati iracheni.

Profiling degli arrivi di siriani sulle isole greche nel mese di gennaio 2016

Profiling degli arrivi di afghani sulle isole greche nel mese di gennaio 2016

Leggi anche:

Unhcr: oltre 4 milioni i rifugiati siriani nel mondo

Unhcr: gli Stati europei non devono respingere i cittadini siriani

Frontex: nei primi nove mesi del 2015 giunti in UE 710mila migranti

 

 

Condividi
5x1000 a programma integra

Sei pronto a fare la differenza?

Con ProgrammaIntegra.it, puoi contribuire al cambiamento con un gesto semplice: donare il tuo 5x1000 nella dichiarazione dei redditi.

Sostieni la nostra missione di promuovere l'inclusione sociale e fornire servizi vitali a favore dell'infanzia, dell'adolescenza e delle famiglie, così come degli individui in situazioni di vulnerabilità sociale.

Iscrizione Newsletter

  • Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, clicca qui Privacy Policy