Vivere a Roma: nel 2015 sono oltre 360mila i residenti stranieri

Al 1° gennaio 2015 i cittadini stranieri presenti a Roma sono oltre 360mila, e oltre un terzo di questi è residente nei Municipi I, IV e V. Nella Capitale i nuovi nati stranieri rappresentano il 22% del totale, mentre i matrimoni celebrati con almeno un coniuge straniero sono stati più di 1.700. Nella regione Lazio il 45,5% dei lavoratori stranieri è impiegato in professioni non qualificate a fronte del 7,4% degli italiani. Questo quanto emerge dall’ XI° rapporto dell’Osservatorio Romano sulle Migrazioni, realizzato dal Centro Studi e Ricerche IDOS, con il sostegno e la collaborazione dell’Istituto di Studi Politici S.Pio V.

Gli stranieri a Roma. I cittadini stranieri residenti a Roma Capitale al 1°gennaio 2015 sono 363.563, incidendo per il 12,7% sulla popolazione e sono circa il 70% degli stranieri residenti nella Città Metropolitana. La componente femminile continua a superare quella maschile (52% e 48%), e l’età media è di 35,7 anni, mentre i minori costituiscono solo il 16,7%.

I paesi maggiormente rappresentati sono: Romania (88.384), Filippine (40.443), Bangladesh (28.473), Cina (16.079) e Ucraina (13.644). La popolazione straniera si distribuisce nella Capitale in maniera piuttosto diversificata, ma la concentrazione più elevata si registra in tre Municipi: il Municipio I (51.296), il IV (48.517) e il V (38.168), che accolgono oltre un terzo dei cittadini residenti nella città.

I bambini nati a Roma nel 2014 sono complessivamente 24.154, il 22,3% dei quali hanno origine straniera. Le nascite tra il 2008 e il 2014 mostrano una propensione delle donne straniere ad avere figli più che doppia rispetto alle italiane (15,1% vs 7,4%).
Nel 2014 a Roma sono stati celebrati 7.961 matrimoni, dei quali 1.766 con almeno un coniuge straniero (22%). Di questi, oltre un terzo coinvolge coppie di soli cittadini stranieri (6,8% dei matrimoni totali).

Lavoro e imprenditoria. Gli occupati stranieri nella Regione Lazio sono più di 320mila (rappresentano il 14,1% degli occupati totali), e lavorano prevalentemente nei servizi alla persona (ma anche ristorazione/alberghi e commercio). Inoltre, il 45,5% dei lavoratori stranieri è impiegato in professioni non qualificate a fronte del 7,4% degli italiani, solo il 4,5% svolge incarichi di dirigenza o di alta specializzazione.

L’area romano-laziale negli ultimi anni si è distinta per una forte crescita di imprese condotte da immigrati: nel Lazio +11,1% nel 2014 e +32,6% nel triennio 2011-2014. Sono oltre 67mila le imprese gestite da lavoratori immigrati nella Regione Lazio, poco più di un ottavo delle aziende a conduzione immigrate registrate in Italia (12,8%).

Alunni stranieri. In Italia la regione Lazio è la quinta regione per alunni con cittadinanza non italiana: 77.605 nell’a.s. 2014/2015, il 9,3% degli iscritti totali. Di questa presenza, la quota relativa alla provincia di Roma è del 78,8% mentre la restante parte studia nelle province: 61.172 a Roma, 6.325 a Latina, 4.282 a Viterbo, 3.826 a Frosinone e 2.000 a Rieti. A studiare nella Capitale sono in 39.922, il 65,3% della presenza sull’intero territorio provinciale.

Accoglienza. Nel Lazio i posti messi a disposizione dai progetti territoriali della rete Sprar accolgono quasi il 23% dei beneficiari a livello nazionale. Le persone accolte nel 2014 sono state 5.398, mentre quelle uscite dall’accoglienza sono 1.254. Il primo Paese di provenienza degli accolti nel Lazio è il Mali, seguito da Afghanistan e Nigeria. Tra i minori, i più numerosi sono nigeriani, somali, ed eritrei.

Nel 2014 Roma Capitale ha ampliato i posti di accoglienza per richiedenti e titolari di protezione internazionale, il sistema comunale complessivo conta 3.700 posti, cui nel 2014 si sono aggiunti circa 2.000 posti attivati dalle prefetture. Fra il 1°gennaio 2014 e il 31 dicembre 2014 sono 8.361 le persone rivoltesi all’Ufficio Immigrazione del Comune di Roma, in maggioranza afghani, bangladesi, senegalesi e maliani. Di questi 3.878 hanno presentato domanda di accoglienza e 3.627 hanno ricevuto accoglienza.

Scheda di sintesi_Osservatorio Romano sulle Migrazioni_XI^edizione

Leggi anche:

Vivere a Roma: sono oltre 380mila i cittadini stranieri residenti nella Capitale

 

 

Condividi
5x1000 a programma integra

Sei pronto a fare la differenza?

Con ProgrammaIntegra.it, puoi contribuire al cambiamento con un gesto semplice: donare il tuo 5x1000 nella dichiarazione dei redditi.

Sostieni la nostra missione di promuovere l'inclusione sociale e fornire servizi vitali a favore dell'infanzia, dell'adolescenza e delle famiglie, così come degli individui in situazioni di vulnerabilità sociale.

Iscrizione Newsletter

  • Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, clicca qui Privacy Policy