Vivere a Roma: nel 2015 celebrate oltre 1.800 unioni con almeno un coniuge straniero

Al 1° gennaio 2016 i cittadini stranieri presenti a Roma sono oltre 360mila, e oltre un terzo di questi è residente nei Municipi I, V e VI. I matrimoni celebrati con almeno un coniuge straniero sono stati 1.800. A Roma solo il 4,9% dei lavoratori stranieri occupa una posizione altamente qualificata. La retribuzione media mensile per un lavoratore dipendente straniero è pari a 912 euro, a fronte dei 1.452 percepiti dagli italiani. Questo quanto emerge dal XII° rapporto dell’Osservatorio Romano sulle Migrazioni, realizzato dal Centro Studi e Ricerche IDOS, con il sostegno e la collaborazione dell’Istituto di Studi Politici S.Pio V.

Gli stranieri a Roma. I cittadini stranieri residenti a Roma, al 1°gennaio 2016, sono 364.632, incidendo per il 12,7% sulla popolazione totale.

I paesi maggiormente rappresentati sono: Romania (88.771), Filippine (40.919), Bangladesh (28.951), Cina (17.304) e Ucraina (14.426).

La popolazione straniera si distribuisce nella Capitale in maniera piuttosto diversificata, ma la concentrazione più elevata si registra in tre Municipi: il Municipio I (51.296), il V (48.517) e il VI (38.168), che accolgono oltre un terzo dei cittadini residenti nella città.
Continuano anche i matrimoni misti o tra stranieri: su 7.845 unioni celebrate nel 2015, il 7,1% è tra partner entrambi stranieri e il 23% tra un italiano e uno straniero (1.800).

Lavoro. A fine 2015 gli occupati stranieri nel Lazio sono 327.981, di cui 274.168 nell’area romana, incidendo sul totale dei lavoratori rispettivamente, per il 14,2% e il 15,5%.

Gli occupati stranieri nell’area romana sono per l’86,5% lavoratori dipendenti e per il 13,5% lavoratori autonomi. Nella Città Metropolitana di Roma l’84,3% degli stranieri trova impiego nei servizi, il 14,4% nell’industria (soprattutto costruzioni: 10,2%) e l’1,3% nel settore agricolo.

Il 61% degli occupati stranieri svolge professioni a bassa qualificazione, mentre restano residuali le posizioni più qualificate e da dirigenti o imprenditori, che a Roma impiegano il 4,9% degli stranieri. La retribuzione media mensile dei lavoratori dipendenti stranieri è di 912 euro, a fronte dei 1.452 percepiti dagli italiani. Nell’area romana più di uno straniero su 2 ha una formazione pari o superiore al diploma, contro il 43% a livello nazionale. La recessione ha portato a circa 39mila gli stranieri in cerca di lavoro nel 2015 e al 18,5% la quota di stranieri sui disoccupati.

Alunni stranieri. Sono oltre 77mila gli alunni con cittadinanza straniera presenti nella Regione Lazio, rappresentando il 9,3% degli iscritti totali. Mentre, gli alunni stranieri nella Città Metropolitana di Roma sono 60.867 (di cui 39.993 a Roma), 6.334 a Latina, 4.203 a Viterbo, 3.713 a Frosinone e 1.992 a Rieti.

Accoglienza. La capacità complessiva di accoglienza di Roma Capitale è di 3.204 posti, di cui 2.769 per richiedenti e titolari di protezione internazionale nell’ambito dello SPRAR. Le persone accolte nel 2016 sono state 2.598, quelle uscite dall’accoglienza 2.636. In totale si sono rivolte all’Ufficio Immigrazione di Roma Capitale 4.990 persone (416 al mese). Il tempo medio di attesa per l’ottenimento di un posto in accoglienza è di circa 3 settimane e le persone in attesa al 31 dicembre 2016 sono 1.053. Su 3.204 posti, 843 si concentrano nel Municipio VI.
L’area romana è anche sede di CAS – Centri di accoglienza straordinaria, con 3.683 posti a fine 2016, di cui 1.782 nel territorio romano.

Osservatorio Romano sulle Migrazioni_comunicato stampa

Leggi anche:

Vivere a Roma: nel 2015 sono oltre 360mila i residenti stranieri

Condividi
5x1000 a programma integra

Sei pronto a fare la differenza?

Con ProgrammaIntegra.it, puoi contribuire al cambiamento con un gesto semplice: donare il tuo 5x1000 nella dichiarazione dei redditi.

Sostieni la nostra missione di promuovere l'inclusione sociale e fornire servizi vitali a favore dell'infanzia, dell'adolescenza e delle famiglie, così come degli individui in situazioni di vulnerabilità sociale.

Iscrizione Newsletter

  • Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, clicca qui Privacy Policy